20.9.14

Paganese in crisi profonda, terzo ko consecutivo.

Terza sconfitta consecutiva per la Paganese e crisi profondo per l’undici di Cuoghi, sempre più a rischio, in attesa del nuovo match casalingo di mercoledì con il Messina. Il tecnico “ascolta” i suggerimenti della dirigenza e schiera dall’inizio Deli nel tridente di centrocampo con Baccolo -costretto ad uscire dopo meno di mezz’ora per infortunio - ed Herrera. Spedito in tribuna Cuoghi Jr con Girardi dal primo minuto, mentre solo panchina per Armenise. Il tecnico ospite Gregucci schiera Chiavazzo nel pacchetto arretrato, non avendo recuperato Bianco, mentre in extremis ce la fa Carrus confermando le indicazioni tattiche della vigilia con il 4-2-3-1. I "flachetti" si portano in vantaggio dopo la prima mezz'ora di gioco. Punizione dalla sinistra di Carrus, sbaglia il tempo di uscita Marruocco che riesce comunque, indietreggiando a smorzare il colpo di testa di Diakitè ma diventa un assist per Idda che tutto solo insacca. Ci vogliono dieci minuti per registrare una conclusione dalle parti di Fumagalli: Girardi addomestica la sfera su assist di Vinci, ma la sfera termina a lato.

La ripresa comincia peggio di come s’era concluso. Ci prova in avvio, dopo sessanta secondi, Herrera ma spreca con un tiro cross su assist di Caccavallo e dopo sette minuti arriva il raddoppio dei falchetti: De Marco ruba palla a centrocampo, verticalizza per Cissè che evita l’uscita di Marruocco e lo infila tra i fischi del pubblico. Cuoghi cerca di dare una scossa con i camb : entrano Armenise e Bussi ma la musica non cambia. Troppo elementare e lenta la manovra azzurra. L’unico a provarci è Caccavallo che tra il 64’ ed 75’ mette a dura prova i riflessi dell’attento Fumagalli, ma il portiere rossoblù si esalta deviando le prime due conclusioni: la prima con un colpo di reni in angolo, la seconda di pugni; infine lo salva la traversa, ormai battuto, su punizione dal limite. Il triplice fischio è l’avvio della contestazione civile in un derby tranquillo sugli spalti.

PAGANESE-CASERTANA 0-2

PAGANESE (3-5-2): Marruocco 5; Tartaglia 5,5, Bocchetti 5, Moracci 5,5; Vinci 5 (16’ st Bussi 4,5), Deli 5,5, Baccolo sv (26’ pt Bergamini 6), Herrera 5, Djibo 5 (8’st Armenise 5,5); Girardi 5,5, Caccavallo 6. A disposizione: Casadei, Schiavino, Armenise, Calamai, Malcore. Allenatore: Cuoghi.

CASERTANA (4-2-3-1): Fumagalli 6,5; Bruno 6, Idda 6,5, Murolo 6, Chiavazzo 6; De Marco 6, Carrus 6,5; Alvino 6, Mancosu 6 (18’ st Raicic sv) Alessandro 6 (5’ st Antonazzo 6); Diakitè (35’ pt Cissè 6,5). A disposizione: D’Agostino, Tito, Ricciardo, Cunzi. Allenatore: Gregucci.

Arbitro: Morreale di Roma 6,5
Reti: 31’ pt Idda, 8’ st Cissè.
Note: giornata estiva ed afosa, spettatori 1500 circa con un centinaio proveniente da Caserta. In tribuna presenti, Peppe Prete, il presidente del Taranto Campitiello e il ds Montervino, l’ex azzurro Petrocco ed il tecnico Alfonso Pepe. Deposto da Marruocco un fascio di fiori sotto la Curva Nord in ricordo del tifoso azzurro Antonio Pecoraro recentemente scomparso Ammoniti: Bergamini. Angoli 8-1 per la Paganese. Recuperi pt 3; st 3 

Da lacittadisalerno.gelocal.it




No comments: