8.9.14

Top & Flop di Paganese-Reggina.

Bella vittoria della Reggina, questo pomeriggio, al “Marcello Torre” di Pagani contro la formazione allenata da Cuoghi, in un match valevole per la seconda giornata del campionato di Lega Pro - Girone C. Ecco i Top e i Flop della gara:

TOP
Marruocco (Paganese): quando a inizio stagione la tua squadra ti offre il rinnovo del contratto, significa che la fiducia in te è incondizionata. Il portiere della Paganese, anche oggi, è risultato il migliore dei suoi, evitando un passivo pesante parando di tutto a Roberto Insigne, Di Michele e Dall’Oglio. In occasione del vantaggio della Reggina, viene messo fuori causa dalla deviazione di Armenise appostato sul primo palo. Sicuro nelle uscite, l’eterno estremo difensore azzurrostellato gioca bene anche da “libero” difensivo, anticipando sempre gli attaccanti amaranto. SICUREZZA

R. Insigne (Reggina): terza rete in campionato, bomber del Girone C di Lega Pro e tanta classe. Tutto questo è Roberto Insigne, attaccante scuola Napoli che con la casacca della Reggina sembra aver trovato la sua giusta dimensione. Gioca bene, sempre per la squadra e segna il raddoppio decisivo, mostrando grande freddezza sotto porta. Potrebbe anche siglare la sua seconda doppietta nel torneo, ma Marruocco decide di fare il fenomeno, togliendo una nuova gioia del gol all’ex Perugia. La Reggina e Cozza gongolano...CONFERMA

FLOP

Baccolo (Paganese): rimedia un cartellino giallo dopo soli 240” dall’inizio del match e, proprio per questo, gioca condizionato fino a quando Cuoghi non lo toglie dalla mischia. Il centrocampista, prelevato in prestito dal Parma, appare lento, impacciato, a corto di condizione con Rizzo e Armellino che ringraziano sentitamente. Alla sua prima gara da titolare ci si aspettava una prestazione totalmente diversa, ma l’emozione a volte può giocare brutti scherzi. DELUDENTE

Kovacsik (Reggina): interviene maldestramente sulla rete della Paganese, causando sofferenza e sudori freddi ai tifosi amaranto presenti al “Marcello Torre” o posizionati davanti al pc. Fino al minuto 86, la prestazione del portiere ungherese era stata buona anzi,  si era fatto trovare pronto su una bomba dai 20 metri innescata da Baccolo. Poi, forse per un eccessivo rilassamento, il portiere amaranto battezza male il tiro di Deli, anche se si rifà con l’uscita di pugno al 4° minuto di recupero.  POCO REATTIVO

da tuttolegapro.com

No comments: