2.10.14

Juve Stabia, delusione in città per il divieto di trasferta imposto ai tifosi gialloblù.


CASTELLAMMARE DI STABIA – Mancano solo due giorni al derby contro la Paganese di Cuoghi e in casa Juve Stabia si respira un clima surreale tra la concentrazione della squadra, la quale si sta preparando al meglio per disputare una grande partita contro gli azzurrostellati e il malcontento dei tifosi, ai quali, è stata vietata la trasferta di Pagani. Una decisione da parte dell’Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive che ha destato rabbia e delusione ai supporters gialloblu che già pregustavano di assistere  e incitare dal vivo la loro squadra del cuore all’assalto del “Torre” dopo il primo successo nel derby del “Pinto” di Caserta.  Secondo le autorità Paganese-Juve Stabia è una partita ad “alto rischio” alla luce dell’accesa rivalità che da anni esiste fra le due tifoserie. Ma, i tifosi non ci stanno: la curva sud attraverso un comunicato ha espresso il proprio disappunto per la decisione degli organi competenti , organizzando così un ritrovo per tutti i tifosi che vogliono tifare anche da lontano i propri beniamini allestendo un maxi schermo che trasmetterà il match sotto il settore che ospita gli ultras al Menti. Un modo per far sentire il proprio amore e calore al team di Pancaro che, anche senza la loro presenza sulle gradinate del “Torre”, scenderà in campo contro una Paganese in cerca di riscatto. Infatti, la compagine campana, è ferma a 4 punti in classifica frutto di una sola vittoria quella ottenuta contro il Messina e il pareggio conquistato a Matera, dove segnarono due ex Juve Stabia: Vinci per la Paganese e Cuffa per i Lucani.

Un inizio di campionato non molto esaltante, anzi tutt’altro, dove nelle prime quattro giornate di questa nuova Lega Pro Unica  l’undici di Cuoghi ha perso tre volte rispettivamente contro la Reggina (1-2 al Torre con le reti di Dall’Oglio, Deli e Insigne), Lupa Roma (1-0 in casa dei capitolini, rete di Tajarol) e Casertana (0-2 nel derby disputato a Pagani, con i gol di Idda e Cissè). Situazione opposta, invece per il team stabiese che, dopo aver battuto fra le mura amiche la Reggina, non intende fermarsi  qui e dimostrare a tutti di non soffrire di vertigini provando a scalare ancora di più posizioni in classifica. Gli ultimi precedenti tra Paganese e Juve Stabia risalgono alla stagione 2008-09, annata in cui tra le fila gialloblu militavano Radi e Biancolino, tornati circa dieci giorni fa al “Menti” con la casacca del Barletta. Il 14 gennaio 2009 al “Torre il derby terminò sull’ 1-1 grazie ai gol di Cucciniello per gli azzurrostellati e di Marino per gli stabiesi mentre al ritorno, il 17 maggio 2009, al “Menti” la partita terminò 0-0. Questa volta la Juve Stabia spera che sia il tandem Di Carmine-Ripa ad infiammare i tifosi e regalare una scoppiettante vittoria per riscrivere la storia gialloblu.

Da campaniagoal.it

No comments: