4.10.14

La Juve Stabia non si smentisce: vince il derby di Pagani al 90' con il 17enne Osei.


Ha giocato come al gatto con il topo la Juve Stabia contro la Paganese. Ha aspettato il momento buono per colpire. Il gol è arrivato nel solito finale delle Vespe: al 90’ con il diciassettenne Evans Osei, una forza della natura questo giovane ghanese. Ma prima ci aveva pensato l’ex Alessandro Vinci a togliere la castagne dal fuoco alla Paganese di Cuoghi liberando sulla linea un lob a colpo sicuro, ma lento, di Vella che imbeccato d aun filtrante di Bombagi aveva superato Marruocco in uscita. In pratica Pisseri non ha effettuato una sola parata. neanche un tiro nello specchio della porta degli azzurrostellati che sono usciti dal “Torre” sotto una selva di fischi dei propri sostenitori che naturalmente non avrebbero mai voluto perdere il derby con i “nemici” della Juve Stabia. Pippo Pancaro aveva chiesto una prova di carattere ai suoi e quella è stata. La Paganese ha cercato di giocare ma nonostante la superiorità al centrocampo non è mai riuscita ad impensierire le Vespe. Si è avuto spesso l’impressione nel corso della gara che alla prima accelerazione la Juve Stabia avrebbe colpito. E Pancaro da grande stratega nella lettura della gara quale si sta dimostrando quando ha capito che doveva cambiare lo schieramento in campo lo ha cambiato, anzi lo ha cambiato due volte negli ultimi 25 minuti, mandando prima in campo Caserta e Ripa per Gammone e Lacamera nel giro di dieci minuti.

La presenza di Ripa ha dato vigore all’attacco della Juve Stabia visto che Di Carmine aveva fatto a sportellate per tutta la gara con Moracci e Bocchetti. E quando la Paganese si è scoperta al centro perché Ripa basso portava fuori posizione uno dei centrali della Paganese ecco il capolavoro. E’ il minuto 89 e pochi secondi, ,break in contropiede delle Vespe, Gammone palla al piede vede Marruocco fuori dai pali e scaglia un fendente da fuori area, il portiere sui supera e respinge, sulla palla si avventa dalla sinistra Di Carmine che tira a botta sicura ma Marruocco compie un miracolo respingendo. Ma la palla è corta, arriva come un falco Osei che la mette dentro. Che gioia per il diciassettenne alla sua seconda apparizione. La partita in pratica finisce qui. Al 94’ la Paganese usufruisce di un calcio di punizione dal limite. Herrera batte bene ma la palla si infrange sull’esterno dellaarete dando solo l’illusione del gol ai sostenitori azzurrostellati.

da resport.it

No comments: