26.3.15

Aurelio assicura: "Niente barricate a Benevento".

"Non andremo a Benevento a difenderci". Ne è sicuro Salvatore Aurelio, attaccante della Paganese, che dimostra quanto gli azzurrostellati rispettino il Benevento - e ci mancherebbe - ma di certo non partono già sconfitti in vista dell'anticipo di venerdì sera alle 19,30 al Vigorito. "E' una gara dove tutti ci danno per sconfitti, ma non penso sia così. Abbiamo rispetto per tutte le squadre del girone, però sinceramente non possiamo fare barricate a Benevento. Andremo lì a giocarcela con la mente sgombra perchè sono loro a dover vincere. Dobbiamo stare attenti, ovviamente, è una corazzata, ma speriamo di poter fare punti. La Paganese è una squadra che si chiude bene e riparte, abbiamo in rosa calciatori brevilinei che possono mettere in difficoltà i difensori del Benevento con la rapidità". Sul suo momento, Aurelio ammette di aver avuto dei passaggi a vuoto, anche se sente in crescendo le sue prestazioni. "Credo di aver fatto una buona partita con la Lupa Roma all'esordio, così come con la Juve Stabia dove il risultato non è arrivato. Ho avuto un calo con Cosenza e Melfi, però credo che con l'Ischia e il Savoia ho giocato in base a quello che posso fare. Ora sto trovando la continuità, dopo sei mesi in cui non l'ho trovata, e ritrovarla per me è un fattore positivo". Col cambio di modulo, Sottil ha schierato Aurelio da seconda punta, al fianco di Girardi. "E' importante giocare vicino a Girardi, perchè un grande attaccante e mi trovo bene. Lui è un po' il riferimento offensivo della squadra, io posso giocargli attorno, anche a Barletta mi sono sacrificato di più, così come anche in casa, perchè in fase difensiva questo mi chiede il mister". E, sul rendimento delle ultime due gare,Aurelio ammette che la Paganese avrebbe dovuto raccogliere qualcosa in più. "Per come si erano messe le partite, non sono andate come volevamo. A Barletta vincevamo e abbiamo subito due gol in un minuto, mentre col Savoia abbiamo preso gol alla fine su un infortunio di Casadei".

© Paganesemania

No comments: