30.3.15

La Paganese prova a rialzarsi in vista del derby con la Salernitana.

PAGANI – Per fortuna ci pensano gli altri. Anche la sconfitta di venerdì sera a Benevento può essere, così come avvenuto in tante altre circostanze precedenti, assorbita senza troppe conseguenze dalla Paganese, il cui distacco dalla zona play out (+7) è rimasto immutato, con una giornata in meno (6) da disputare da qui alla fine del campionato. Il margine rimane tranquillizzante, anche se, continuare a fare affidamento sulle disavventure degli altri non è esattamente il massimo della vita, ma tant’è. Ieri pomeriggio, la sconfitta interna patita dal Savoia ad opera del Matera ed i pareggi di Ischia, Aversa Normanna e Messina (le ultime due impegnate nello scontro diretto del Bisceglia) hanno reso meno amaro il ko del Vigorito, ma è chiaro che qualche altro punto sia necessario conquistarlo per evitare brutte sorprese proprio in prossimità del traguardo. Stamattina la squadra riprende la preparazione in vista dell’altro, proibitivo, confronto con la capolista Salernitana. Una sfida delicata non solo dal punto di vista tecnico, considerando i vari problemi di ordine pubblico ad essa connessi. Decisioni in tal senso verranno prese nelle prossime ore, ma Sottil, che ieri ha concesso un giorno di riposo ai suoi giocatori, ora deve preoccuparsi solo di come preparare, in poco tempo, la partita. Il tecnico spera di recuperare qualcuno degli infortunati, tra tutti, Baccolo sembra quello con maggiori possibilità di farcela. Rientrerà certamente Bergamini, dopo il turno di squalifica, mentre sicuro assente sarà Aurelio, per il quale è in arrivo la squalifica dopo l’ammonizione rimediata contro i sanniti. Insomma, ci sarà da inventarsi di nuovo una formazione, nella consapevolezza di quanto sarebbe fondamentale strappare un risultato positivo contro la corazzata di Menichini, per non essere poi costretti sempre ad attendere buone notizie dagli altri campi. L’impresa è ardua, ma bisogna provarci. Da stamattina si comincia…

Da www.campaniagoal.it

No comments: