27.3.15

Top & Flop di Benevento-Paganese.

Nell'anticipo della 32^ giornata di Lega Pro C, il Benevento torna alla vittoria in casa, che mancava dal 21 Febbraio, nel derby con la Paganese. Dopo i segnali di ripresa delle ultime due gare i giallorossi sono autori di una delle migliori prove stagionali, dominata dal primo all'ultimo minuto. La squadra di Brini è spettacolare nel primo tempo ed intelligente nella ripresa. I due gol nella prima frazione portano la firma di Mazzeo e Lucioni, al suo primo gol in campionato con la casacca dei sanniti. In attesa della gara di domani dell'Arechi, il Benevento torna al comando del girone a +1 sulla Salernitana.

Questi i Top & Flop di Benevento-Paganese:

TOP:

Eusepi (Benevento): capocannoniere del girone e già questa la dice lunga su una punta che ha dimostrato di trovarsi in una categoria stretta per il suo talento. La sua migliore stagione dal punto di vista realizzativo, ma nelle vesti di rifinitore è ancora più delizioso. 2 assist vincenti per Mazzeo e Lucioni, entrambi di pallonetto con un piede che siamo abituati a vedere in un trequartista. Punto di riferimento in avanti, assistman per chi si infila e preziosa risorsa in fase di non possesso, capace di arrivare anche nella propria area per difendere. Per definirlo prendete tutti gli aggettivi positivi per un attaccante e stampateli sull'etichetta del romano. INCONTENIBILE

Vinci (Paganese): difficile trovare un Top tra gli azzurrostellati, l'unico a salvarsi oggi è Vinci. Schierato come esterno nel 3-5-2 scelto da Sottil, il terzino è almeno molto generoso. Da quella parte è difficile mantenere le due correnti, Som e Campagnacci, e non è ben supportato da Perna. In fase offensiva prova a fare qualcosina, provando a metterci un po' di pepe in una gara storta per i suoi e dominata dai padroni di casa. GENEROSO

FLOP:

Nessuno (Benevento): davvero difficile individuare un Flop in uno dei migliori Benevento della stagione. Ritmi altissimi nel primo tempo che stroncano gli avversari, mentre nella ripresa la squadra di Brini è brava a gestire. Difesa solida che non subisce gol da 4 gare ed un attacco ritrovato. PERFETTI

La difesa (Paganese): con le tante assenze Sottil prova ad ingabbiare i giallorossi con una difesa a 5 in fase di non possesso, ma gli esterni sono sempre in inferiorità numerica ed i 3 centrali si fanno infilare troppo spesso. In occasione dei due gol la linea non sale in tempo e sbaglia il fuorigioco, movimenti letali per la Paganese ed un invito a nozze per i padroni di casa. COME IL BURRO

da www.tuttolegapro.com

No comments: