25.1.16

Si torna a gioire in casa - La Paganese vista da... Nocera!

Ritorniamo ad esultare in casa dopo quattro mesi ! Era il 20 settembre scorso quando superammo in casa laFidelis Andria, prossima tappa sabato del campionato, e a distanza di un intero girone ritroviamo una vittoria importantissima. Sofferta, soprattutto nella prima parte come ha sottolineato il tecnico Grassadonia per la capacità del Martina, soprattutto dopo il vantaggio di Ciotola, di piazzare un pullman dinanzi a Viotti e difendere in massa chiudendo ogni varco a Caccavallo e soci. Sofferta e perciò più bella, come il grido liberatorio per i ragazzi in azzurro che meritano questa affermazione per i loro sacrifici ed impegno. Una vittoria di rigore, nel più classico dei titoli in queste occasioni, con il cecchino Caccavallo che spiazza in due circostanze Viotti e si conferma bomber infallibile dagli undici metri. Sei centri su sei, più quattro su azione, fanno doppia cifra con il traguardo richiesto daGrassadonia, quindici reti, che si avvicina. E siamo solo alla seconda di ritorno! Segna da tre gare consecutive il bomber azzurro, in cui ha realizzato quattro reti e mezza, se consideriamo che ha propiziato l’autorete del vantaggio a Foggia, prendendo alla lettera il proprio tecnico, mettendosi con il piglio giusto per tirar fuori dalle sabbie mobili la sua Paganese. Una squadra che se la sente addosso, appiccicata sulla pelle, come uno dei suoi tatuaggi. Cresce Caccavallo così come i giovani. Bella la prestazione di Palmiero, condita dalla sua prima rete tra i professionisti, confermando la buona prova di Foggia, come quella di Dozi, mentre in ribasso le quotazioni di Cicerelli e Deli che sembrano attraversare una fase di appannamento.

Capitolo mercato: speriamo che in quest’ultima settimana la società accontenti Grassadonia, che attende questo benedetto difensore centrale. Continua a non dispiacere Bocchetti in posizione centrale chiedendoci, a distanza di qualche settimana, come mai Grassadonia non l’abbia fatto giocare in quella posizione contro la Casertana,azzardando la soluzione Sorbo-Dozi che non ripagò quella scelta. Difensore ma anche un centrocampista, anche se nelle ultime dichiarazioni del tecnico del fine settimana è venuto fuori il mal di pancia di Gurma, che stimo, a patto che si metta a disposizione del gruppo per il bene unico, ovvero la Paganese. Altrimenti se intende giocare di più, un ringraziamento per le due reti e buon viaggio.

Non vorrei che queste prestazioni e questi tre risultati positivi influenzino le scelte della società, con l’immobilismo sul mercato, evitando di tornarci per completare la rosa. La salvezza è un bene prezioso per la Paganese e la strada è ancora lunga e irta di insidie, con la speranza che i dirigenti invece completino l’organico con ciò che occorra in questi ultimi giorni di mercato.

Peppe Nocera per Paganesemania

No comments: