1.3.16

La Paganese vista da... Nocera!

Non riesce alla Paganese uscire indenne dalla Città dei Templi e dopo due mesi assapora di nuovo l’amaro calice della sconfitta . Ci può anche stare, se si considera che l’ha subita contro una formazione quella di Pino Rigoli che inanella la sesta vittoria consecutiva e ferma a sette i risultati utili consecutivi. Aldilà dei freddi numeri bisogna dire che la Paganese avrebbe ampiamente meritato il pareggio, come sottolineato anche dal giornalista di Sportube, per la pressione operata soprattutto nella ripresa, quando ha cinto d’assedio la metà campo akragantina. Una pressione sterile in una gara maschia con l’arbitro che ci ha messo del suo ma non riuscendo sperò a sfondare la difesa siciliana e quando c’è riuscita ci ha pensato Maurantonio a respingere le conclusioni di Caccavallo e Deli.Partita che ha mostrato una Paganese comunque in palla che subisce un tiro e mezzo in porta che va a bersaglio e certamente non esce ridimensionata dall’Esseneto contro un avversario alla portata di Cunzi e compagni. Voglio invece sottolineare in questa mia analisi su un aspetto che è emerso in questo primo mese post mercato ed è quello dei nuovi arrivati. La panchina ed il mercato di riparazione non ha prodotto elementi capaci di dare una svolta al momento dell’ingresso in campo. Tanti giovani che non stanno convincendo noi né tantomeno Grassadonia che già nelle settimane scorse ha manifestato le difficoltà mostrate da questi elementi nel mettersi al pari degli altri compagni di squadra. Non è piaciuto De Vita, non incidono Tommasone e Corticchia, non ha lasciato traccia nelle sue apparizione Vella mentre non è pronto Parente, il più promettente di quelli arrivati nella finestra invernale, non abbiamo visto Cassata con unica nota positiva emersa da Della Corte. Dunque sino ad ora rimandati i giovani dellaPaganese con qualcuno come Cicerelli che si sta perdendo per strada esta collezionando prestazioni non all’altezza della prima parte di campionato. Il tempo per mettersi in mostra c’è ancora da domenica e sino al termine della stagione anche perché Grassadonia tra squalifiche e qualche infortunio non potrà sempre fare affidamento sui titolari. A proposito di mercato, in queste ore sono rimbalzate ancora altre notizie su vari siti che riguardano un possibile divorzio, dopo le smentite di qualche mese fa del diretto interessato, tra il Direttore Generale Preiti e laPaganese a fine stagione, leggi Cesena e Catanzaro, se vere o infondate staremo a vedere anche se le voci cominciano ad essere insistenti. Archiviamo intanto la trasferta siciliana, non senza un mio personale plauso allaGioventù che era presente ad Agrigento assolutamente mitici, e anche qualche flebile ed illusorio pensiero che andava oltre un campionato tranquillo e confermiamo la serie positiva in questo girone di ritorno in casa, riprendendo la marcia casalinga contro il Monopoli.

Peppe Nocera per PaganeseMania

No comments: