28.4.16

Lo strano derby tra Juve Stabia e Paganese per un posto nella Tim Cup.

C’è un altro derby tra Juve Stabia e Paganese che si gioca, ma su campi diversi, in queste due ultime giornate di campionato del girone C della Lega Pro. Vespe e azzurrostellati si contendono infatti l’ultima piazza utile per poter accedere alla prossima Tim Cup. Con l’Akragas che sembra fuori dai giochi anche se non matematicamente le due compagini di Zavettieri e Grassadonia proveranno a fare il grande salto. La Paganese, che appare favorita dal calendario, per la verità non è ancora salva matematicamente, cosa che invece lo sono le Vespe. La classifica in questo momento dice che la Juve Stabia parteciperà alla Coppa Italia nazionale con le squadre di serie A e B el e migliori della C ma le prossime due gare potrebbe stravolgere l’attuale classifica. Vespe avanti di un punto e obbligate a mantenerlo fino alla fine perché in caso di arrivo alla pari la Paganese sarebbe favorita dagli scontri diretti. La squadra di Grassadonia vuole provare già domenica a conquistare il doppio traguardo: quello della matematica salvezza e del nono posto. Gli azzurrostellati ospitano infatti il Catania, in grande affanno e in piena bagarre play out. Alla Paganese basta anche un punto per la matematica salvezza ma Grassadonia e i suoi vogliono raggiungere un traguardo storico e quindi scenderanno in campo solo per la vittoria anche perché nella domenica successiva si va ad affrontare il proibitivo derby di Caserta. Discorso molto complicato per quel che riguarda la Juve Stabia perché la squadra, che fino a tre settimane fa sembrava in piena crisi, ha inanellato tre vittorie consecutive che l’hanno spinta verso l’alto. Sabato pomeriggio si va aMonopoli che si gioca la permanenza in Lega Pro e poi nell’ultima di campionato le Vespe ospiteranno il Foggia di De Zerbi che vorrebbe agguantare il secondo posto, Lecce e Casertana permettendo. Insomma un finale di stagione inaspettato per la Juve Stabia che ora vuole provare a raggiungere un traguardo importante.

da www.resportweb.it

No comments: