20.5.16

Le ambizioni del presidente Raffaele Trapani.

Tono deciso e concetti semplici per spiegare la sua ricetta tesa a dare nuovo entusiasmo all'ambiente dopo una salvezza sofferta ma conquistata con pieno merito.Non è un mistero che la Paganese stia cercando di programmare un futuro ambizioso.«Stiamo provando a fare qualcosa in più rispetto alla scorsa stagione. Dal prossimo campionato i playoff saranno allargati fino alla decima posizione e quello dovrà essere il nostro obiettivo finale, non più una semplice salvezza».Quali sono gli aspetti tecnici in cui si deve migliorare?«Partiremo da una solida base rappresentata da alcuni elementi riconfermati. Poi valuteremo dove intervenire per rinforzare la rosa con calciatori di una certa levatura e alzare così l'asticella degli obiettivi». Si ripartirà da Grassadonia in panchina e da Bocchetti come consulente di mercato. «Confermo che Bocchetti seguirà in prima persona il mercato. Non appena poi avrà conseguito il patentino, sarà a tutti gli effetti il nostro direttore sportivo». Sul tavolo c'è anche la vicenda stadio e la relativa concessione per la gestione pluriennale del Marcello Torre; I rapporti con l'amministrazione comunale sono ottimi. Sappiamo che si sta lavorando alla pubblicazione di un bando per l'affidamento della struttura. La Paganese parteciperà alla gara per l'assegnazione, magari pluriennale, per poter programmare interventi importanti sul Torre. Pensiamo in primis alla posa di un manto erboso in terra sintetica che consenta alla squadra di allenarsi quotidianamente in città». 

(FONTE IL MATTINO, EDIZIONE PAGANI)

No comments: