17.7.16

Paganese: attendere e poi accelerare.

La Paganese deve accelerare per non arrivare impreparata ai prossimi step stagionali. La corsa ad ostacoli verso l’iscrizione ha frenato notevolmente il lavoro del direttore tecnico Antonio Bocchetti e dell’allenatore Gianluca Grassadonia.

La bocciatura in prima istanza della Covisoc, che il club cercherà di neutralizzare con il corposo ricorso presentato per ottenere la riammissione in Lega Pro nella giornata di martedì prossimo, ha portato a congelare momentaneamente tutto il lavoro costruito a fari spenti da Bocchetti per l’allestimento della rosa. Altri problemi hanno preso il sopravvento ed il tempo delle scelte prioritarie ha spostato l’attenzione sul fronte amministrativo che rischiava di provocare la scomparsa del sodalizio liguorino dal panorama della Lega Pro.

Ora le acque sembrano meno agitate ed un pizzico di ottimismo comincia a far capolino. Il provvedimento della commissione tributaria ha posto la Paganese nelle condizioni di poter legittimamente sperare di essere ai nastri di partenza del prossimo campionato. Al punto tale da convincere il presidente Trapani a chiedere ai suoi collaboratori di dare piena esecutività al piano di lavoro approntato da settimane. Fissate le visite mediche che cominceranno nella mattinata di domani presso una struttura specialistica in città.

Alla spicciolata arriveranno i reduci della scorsa stagione per i primi test fisici propedeutici alla partenza per il romitaggio estivo, già fissata per giovedì scorso e rinviata in attesa della schiarita sul fronte iscrizione. Il gruppo di calciatori, finora piuttosto scarno, a disposizione di Grassadonia si radunerà nella mattinata di venerdì per cominciare a tonificare gambe e muscoli in vista dell’avvio della prossima stagione con l’esordio in Tim Cup in calendario per il 31 luglio.

San Gregorio Magno è la location individuata per la preparazione degli azzurrostellati ma nelle ultime ore si starebbero valutando anche ipotesi alternative sempre nell’ambito del territorio regionale. Si attendono risposte anche dal mercato praticamente fermo al palo con un malcontento evidente da parte del tecnico Grassadonia.

Il trainer salernitano vuole lavorare con un organico ben definito almeno per l’80% e Bocchetti è chiamato a fare davvero i salti mortali tra trattative difficili ed obiettivi individuati e poi sfumati per il blocco dell’iscrizione. Nessun nuovo arrivo finora ma solo un blocco granitico composto dai riconfermati Cicerelli, Deli, Carcione e Della Corte, oltre a Marruocco e Sirignano che hanno raggiunto l’accordo con il club per il rinnovo del contratto.

(fonte il Mattino, edizione Salerno)

No comments: