28.7.16

Paganese, si decide tutto oggi.

Per la Paganese è il giorno del giudizio. È prevista infatti a Roma nel primo pomeriggio l’udienza di discussione del ricorso presentato dal club azzurrostellato contro l’esclusione dal campionato di Lega Pro.

L’appuntamento è fissato per le ore 14 davanti al Collegio di Garanzia del Coni presso la storica sede del Foro Italico. Si spera nel ribaltamento della decisione del Consiglio Federale che aveva escluso la Paganese nell’ultima seduta del 19 luglio scorso per inadempienze economiche legate a vecchie pendenze con l’Erario.

Nulla trapela sulla strategia difensiva approntata dallo studio legale Di Amato che punta a far valere le ragioni del presidente Trapani con un corposo volume documentale in cui si evidenzia la volontà del sodalizio di voler ottemperare al saldo della massa debitoria contratta nel corso degli ultimi sei anni di gestione.

Nella Capitale è prevista la presenza del numero uno del sodalizio di via Filettine accompagnato dal direttore generale Filippo Raiola per seguire l’iter da vicino. Non è da escludere la presenza istituzionale di esponenti politici cittadini per far sentire la vicinanza alle sorti della Paganese nel momento più delicato delle sua storia recente nell’anno in cui ricorre il novantesimo anno di fondazione del club.

A stringersi attorno alla compagine societaria anche la città che si è radunata ieri sera in Piazza Sant’Alfonso per un sit-in dimostrativo. Sul sagrato della basilica pontificia che domina la principale agorà cittadina si sono dati appuntamento i gruppi ultras che seguono da anni le vicende della Paganese.

Tutti uniti dietro uno striscione per difendere la propria identità calcistica che rischia di essere mortificata con la scomparsa dal panorama professionistico nazionale. Cori, fumogeni e tanto calore da parte di circa duecento ultras cui si sono uniti anche comuni tifosi legati dallo stesso amore per la squadra della città liguorina.

A far sentire la propria solidarietà anche politici locali, in primis il sindaco Salvatore Bottone e l’assessore allo sport Francesco Contaldo. Presenti anche Massimo D’Onofrio e Vincenzo Paolillo a testimoniare ulteriormente la vicinanza della classe politica locale alle sorti della Paganese.

È nella Capitale però che si deciderà il futuro del club di via Filettine che spera in una miracolosa riammissione in Lega Pro. Previsti aggiornamenti live dell’udienza sul sito paganesemania.it.

(fonte il Mattino, edizione Salerno)

No comments: