1.9.16

Paganese, dopo la festa testa a mercato e campionato. Le trattative. Domenica esordio a Matera.


Un’esplosione di gioia dopo una nottata da incubo. La Paganese si è risvegliata nuovamente in Lega Pro grazie al lavoro minuzioso dei legali dello studio Lentini davanti al Tar del Lazio contro la mancata concessione della licenza nazionale.

Dopo la prima sospensiva arriva così la certezza definitiva che di fatto riporta la società azzurrostellata nel calcio professionistico. Nemmeno le indiscrezioni negative della serata di martedì sono riuscite a scalfire la fiducia degli avvocati e dei dirigenti del sodalizio. Abbracci e lacrime di gioia in sede, poi tutti allo stadio per la ripresa pomeridiana degli allenamenti.

Applausi per tutti, prima della conferenza stampa indetta dal club per fare piena luce sulla vicenda: «Abbiamo vinto esordisce l’avvocato Lorenzo Lentini e speriamo di vincere sempre. Ci abbiamo creduto fin dall’inizio e grazie anche al lavoro degli avvocati Italo Rocco e Vincenza Gentilcore siamo riusciti a far valere le nostre ragioni. Alla vigilia era una battaglia come quella di Davide contro Golia perché ci voleva tanto coraggio per arrivare allo scontro con la Figc». Al suo fianco lo staff al completo del suo studio legale.

«Nel calcio talvolta accade che la ragione ceda di fronte alla forza prosegue l’avvocato Rocco ma abbiamo centrato il nostro obiettivo totalmente con un rinvio del merito al 19 dicembre quando si tratterà di una pura formalità avendo i giudici riconosciuto la bontà dell’operato della Paganese». In una sala stampa gremita di tifosi non c’è il presidente Trapani volato a Milano per il calciomercato assieme al direttore tecnico Bocchetti e al direttore sportivo Ferrigno. A fare gli onori di casa il direttore generale Filippo Raiola: «Abbiamo messo a segno la rete più importante sottolinea e ora possiamo finalmente concentrarci sul calcio giocato. Allestiremo una squadra all’altezza delle aspettative della tifoseria».

Un ruolo fondamentale è stato rivestito anche dal notaio Aniello Calabrese, da sempre vicino alla Paganese e a Trapani: «Al fianco della Paganese afferma il noto professionista non ci sono stati semplici avvocati ma dei veri maghi. Ora però è il momento di rilanciare la società coinvolgendo nuove forze economiche». Un invito raccolto dal sindaco Salvatore Bottone: «Ci aspettiamo una squadra che competa ad alti livelli chiosa e per fare questo avvieremo un’opera di sensibilizzazione con altre forze imprenditoriali cittadine».

In chiave mercato intanto il club ha ottenuto una proroga fino al 7 settembre. Ufficializzato l’ingaggio dell’esterno d’attacco Eric Herrera che torna in azzurrostellato. Arriva in prestito il centrocampista Luca Tagliavacche, classe ’95, dalla Pro Vercelli, mentre il giovane portiere Borsellini va all’Udinese. Si attende anche l’arrivo dell’ex Juve Stabia, Stefano Di Cuonzo.

(Fonte Il Mattino Edizione Salerno)

No comments: