16.10.16

Cosenza-Paganese 2-1: un'ora di ottima Paganese prima dell'harakiri targato Alcibiade e Marruocco.

Harakiri Paganese! Dopo tre quarti di gara condotti magistralmente dal punto di vista tattico con un costante predominio territoriale fino al gol del meritato vantaggio di Cicerelli, la Paganese si suicida. Prima Alcibiade lascia i suoi in inferiorità numerica per un doppio giallo in pochi minuti poi, a sei dal termine, Marruocco 'perde' la testa colpendo al volto in piena area Baclet dopo aver subito fallo. Finale di gara in nove uomini e con Silvestri costretto ad inodassare i guanti, avendo terminato i cambi, fino alla beffa finale.

Mister Grassadonia attua tre cambi rispetto all'undici vittorioso con il Melfi: in mediana ritrova Pestrin dopo il turno di squalifica, Dicuonzo è preferito a Della Corte per rimpiazzare Longo mentre sulla trequarti Herrera vince il ballottaggio con Zerbo. E' ottimo l'approccio alla gara della Paganese che fin dalle prime battute di gioco cerca di imporre il proprio gioco senza nessun timore reverenziale. Dopo appena sessanta secondi è infatti Herrera a rendersi pericoloso, servito da Pestrin, ma la sfera termine fuori. Gli uomini di Grassadonia attuano un maggiore predominio territoriale con Pestrin che cerca di dettare i tempi della manovra e con il Cosenza attento a difendere per poi cercare di far male sfruttando la velocità del suo reparto avanzato. Le maggiori occasioni sono proprio di marca azzurrostellata che arrivano sempre dalla distanza: ci prova prima Cicerelli (14') e poi Reginaldo (43') ma entrambe le conclusioni terminano di poco lato.

Più frizzante la ripresa che si accende subito dopo centroventi secondi con Gambino che impegna Marruocco. Appena dopo il quarto d'ora la Paganese passa: Cicerelli dai trenta metri si inventa un chirurgico destro che si insacca alle spalle di Perina. Cinque minuti dopo, però, gli azzurrostellati iniziano a complicarsi la vita da soli: Alcibiade, già ammonito pochi minuti prima, lascia i suoi in inferiorità numerica per un ingenuo giallo a centrocampo. Al 23' il Cosenza va vicino al pari con Madrigali, è bravo Marruocco a distendersi e deviare in angolo. Non sbaglia, invece, Baclet che sul successivo corner è il più lesto ad insaccare. Nonostante l'inferiorità numerica, la Paganese sembra riuscire a gestire la restante parte di gara fino al 39' quando Marruocco sale in cattedra ergendosi a protagonista in negativo. Sugli sviluppi di un angolo e dopo aver subito fallo, colpisce con una testata Baclet sotto gli occhi del direttore di gara. Rosso diretto, Paganese in nove e con Silvestri che indossa i guantoni avendo già terminato i cambi. La beffa giunge al 90': il tiro dalla destra di Cavallaro si trasforma in un assist perfetto per Mungo che insacca per il due a uno finale.

IL TABELLINO

COSENZA (4-3-3): Perina; Corsi, Tedeschi, Blondett, Pinna (9' st Madrigali); Mungo, Ranieri, Caccetta; Criaco (20' st Baclet), Gambino, Filippini (33' st Cavallaro). A disp.: Saracco, Capece,  Meroni, Appiah, Bilotta, Baclet. All.: De Angelis (Roselli squalificato)

PAGANESE (3-4-2-1): Marruocco; Alcibiade, Camilleri, Silvestri; Dicuonzo, Pestrin, Maiorano, Cicerelli (32' st Della Corte); Herrera (16' st Celiento), Deli; Reginaldo (26' st Picone). A disp.: Coppola, Chiriac, Mansi, Zerbo, Parlati, Caruso, Tagliavacche, Mauri. All.: Grassadonia

ARBITRO: Camplone di Pescara

RETI: st 17' Cicerelli, 23' Baclet, 46' Mungo

NOTE: spettatori 2mila circa. Espulsi al 21' st Alcibiade per doppia ammonizione e al 39' st Marruocco per condotta violenta. Ammoniti: Criaco, Deli, Marruocco, Ranieri, Camilleri, Alcibiade, Picone, Pestrin. Angoli 5-2. Recupero pt 0', st 6'

Da www.paganesemania.it

No comments: