4.11.16

Ciak si gioca: insidie per le quattro di testa, scontri diretti in coda.

La dodicesima giornata porta in dote diversi incontri interessanti che potrebbero sovvertire nuovamente gli equilibri della classifica in un raggruppamento abbastanza omogeneo. Impegno in trasferta per la nuova capolista Juve Stabia di scena in quel di Catanzaro. Vespe senza lo squalificato Lisi ma con il rientro in pianta stabile del laterale destro di difesa Cancellotti colpito nei giorni scorsi da un grave lutto familiare. Il Catanzaro invece cerca consensi e continuità ma senza Cunzi, quest’ultimo fermato per un turno dal giudice sportivo. 

Insidiosa sfida attende il Lecce che salirà nel Lazio per tentare il colpaccio sul campo dell’Unicusano Fondi, vera outsider del girone. I salentini ritrovano Freddi dopo una lunga assenza, convocati anche Drudi e Giosa ma per entrambi manca il ritmo partita. Match interno anche per il Foggia che ospita il Catania. Gara aperta allo "Zaccheria" contro gli etnei che stanno scalando la classifica dopo la partenza ad handicap sotto forma di pesante penalizzazione. Messina-Matera è un altro gustoso piatto del menù della dodicesima giornata. I lucani di Autericontinuano a tenere il passo delle prime della classe e si coccolano il portierino D’Egidio che non sta facendo rimpiangere il titolare Bifulco fermo per infortunio. Momento felice anche per i biancoscudati che però devono fare i conti con gli sforzi profusi in Coppa Italia nel derby infrasettimanale con il Catania. 

Sfida tutta rossoblù tra Cosenza e Casertana con un gemellaggio storico tra le tifoserie da rinsaldare. Recuperato Caccetta per i silani, non ci sarà Blondett per una microfrattura ad un piede mentre è in dubbio il portiere Perina. In preallarme l’eterno secondo Saracco. Tra le fila della formazione di Tedesco da segnalare il ritorno nella formazione titolare dell’esperto Rainone mentre si è fermato nuovamente Potenza per noie muscolari. Il derby pugliese tra Virtus Francavilla e Monopoli promette scintille. I biancoverdi saranno privi dell’esterno d’attacco D’Auria appiedato per una giornata in seguito all’espulsione rimediata domenica scorsa contro il Catanzaro. La Fidelis Andria attende la visita della Vibonese. Nessun grosso problema di formazione per la compagine di Favarin mentre per i calabresi è in dubbio la presenza di Saraniti, unico riferimento di peso in un attacco già privo di Rossetti che ne avrà almeno per altri tre mesi. Si preannuncia equilibrio al "Granillo" nel match dal sapore antico tra Reggina e Siracusa. Padroni di casa senza l’infortunato Botta con la soluzione Bangu come possibile alternativa. Aretusei ancora privi del centrale Filosa e dell’ex azzurrostellato Sciannamè. Chiude il programma Akragas-Melfi. Per Paganese-Taranto appuntamento a domani per le ultime news.

Francesco Pepe - © Paganesemania

No comments: