30.12.16

Paganese-Matera 1-1: il Pagellone di PaganeseMania

Sorpresa Picone, Herrera è ovunque, Grassadonia un fuoriclasse

MARRUOCCO 6 - Inoperoso fino a metà del secondo tempo, quando con una bella parata devia in angolo un diagonale di Meola, rischia qualcosa quando con un'uscita tempestiva di testa fuori dall'area di rigore, consegna il pallone a Negro che al volo colpisce male e non riesce a trovare l'eurogol. Sta di fatto però che sembra l'unico giocatore con mordente, peccato sia il portiere.

PICONE 6,5 - Schierato quest'oggi da centrodestra della difesa a tre, sembra molto a suo agio in questo ruolo perchè ha quel dinamismo che Alcibiade, in questa posizione, non riesce a garantire data la sua stazza. Sempre preciso in chiusura e sui continui cambi lato di Strambelli. Nella partita d'andata fu fra i peggiori, ma oggi si riscatta pienamente e risulta uno dei migliori in campo.

CAMILLERI 6 - Comanda bene una difesa che non sembra soffrire l'assenza di un punto di riferimento come Infantino, se concentrato rimane un ottimo difensore per la categoria. Per l'ennesima volta finisce sul taccuino del direttore di gara.

SILVESTRI 6 - Quest'oggi lo si trova un po' dappertutto, sovrappone Della Corte, lo si trova ad impostare da centrosinistra. Lo si redarguisce per la troppa sufficienza palla al piede, lo si elogia per la grinta con la quale interviene sui giocatori avversari. Personalità e coraggio da vendere. Piccola sbavatura: è lui a perdere il contatto visivo con Ingrosso sul gol.

CICERELLI 5,5 - Viene sacrificato largo a destra in questo 3-4-2-1, nonostante sia il giocatore che ha garantito quel qualcosa in più finora. E' l'unico che è in grado di ricoprire questo ruolo di esterno a tutta fascia. Ringhia sui calciatori avversari e non solo. Arriva sempre fiacco alla conclusione o nell'ultimo passaggio. Cala tantissimo nella ripresa, Grassadonia lo toglie in ritardo.

MAIORANO 6,5 - Quest'oggi compie una partita straordinaria in fase di pressing e di aiuto ai compagni. E' il primo a chiamare la pressione su Iannini e De Rose, infatti quest'ultimo è costretto a cambiare zona di competenza poichè ne aveva visti pochissimi di palloni. Sempre pronto all'appoggio di Cicerelli e Iunco. Oggi è sembrato un altro calciatore.

PESTRIN 5,5 - Perde parecchi palloni a centrocampo che potrebbero rivelarsi letali, e inoltre viene graziato dall'arbitro per una vistosa trattenuta a centrocampo. Questa pausa invernale gli gioverà.

DELLA CORTE 6 - Solita partita, tutta corsa e sacrificio per l'esterno mancino azzurrostellato che è attentissimo nelle diagonali. Garantisce spinta e copertura in tutta la partita e si fa notare anche per alcune incursioni. Dalle sue parti non sfondano Casoli e Strambelli che sono costretti a girare a largo. 

DELI 6,5 - Lavoro triplo per il capitano della Paganese, oggi alla centesima gara in azzurrostellato, che si inserisce poche volte, ma che offre pressing a tutto campo e fa salire più volte la squadra. In questa posizione di trequartista sembra avere più spazio palla al piede. Da lui gli si chiede la consacrazione in zona gol e qualche conclusione in più.

HERRERA 7 - Regista avanzato che quest'oggi disputa la miglior partita stagionale, non solo per il gol ma per la qualità con cui ha condotto questa partita. Non perde mai il pallone e in occasione del gol fa letteralmente girare la testa a Mattera che è ancora occupato a capire dove sia andato a finire quel pallone.

IUNCO 5,5 - Nel primo tempo si fa trovare costantemente in fuorigioco, nelle uniche due occasioni in cui non lo era, in una commette fallo, nell'altra spedisce il pallone non si sa dove recriminando su una zolla presente nel momento del calcio. Nella ripresa sembra acquisire nuove energie, visto che rincorre gli avversari ovunque essi si trovino e dimostra spirito di sacrificio encomiabile rischiando più volte il secondo giallo. La condizione non lo accompagna nell'ultima parte.

LONGO e MAURI sv

GRASSADONIA 6,5 - Dimostra ancora una volta di essere un fuoriclasse, un allenatore che merita una grossa opportunità con una grande squadra. Imbriglia il Matera, e non è facile. Toglie ossigeno a Iannini e De Rose, ferma i lucani sulle corsie esterne. Gioca a scacchi con Auteri e cambia solo nel finale. 

Da www.paganesemania.it

No comments: