9.12.16

Qui Lecce, Ciancio carica i suoi: "Vogliamo vincere. I tifosi la nostra arma in più".

Non è esattamente la miglior squadra da affrontare per gli azzurrostellati dopo l’ennesima beffa subita tra le mura amiche. Il Lecce è la capolista di questo girone, reduce dalla vittoria per 3-0 sul campo del Messina. E’ una delle squadre favorite alla promozione diretta in Serie B, se non la candidata principale alla vittoria finale del campionato. Dieci punti nelle ultime 5 partite, ma il Lecce è chiamato a riscattare la brutta sconfitta (0-3) subita nell’ultima partita casalinga contro il Matera e a tenere a distanza di sicurezza le altre pretendenti alla promozione. Inoltre i salentini non vincono in casa da quasi due mesi.

Dopo il turno infrasettimanale disputato a Messina, la squadra giallorossa ha disputato un allenamento ieri pomeriggio per iniziare a preparare la gara di sabato al Via del Mare contro la Paganese. Oggi allenamento a porte chiuse. Prima ha parlato il difensore Simone Ciancio. "La Paganese? Sappiamo che è una squadra grintosa, che pratica un 3-5-2 con dei giocatori importanti e non verrà certamente qui a fare una passeggiata. La vittoria manca da un po’ al Via del Mare e questo ci darà ancora più forza per continuare il nostro percorso. Il nostro stadio ti aiuta a dare di più, a correre e non sentire la fatica. Sembra una frase fatta, ma i nostri tifosi sono il dodicesimo uomo".
Il Lecce è una squadra temibile, costruita per vincere il campionato con giocatori di categoria e con due attaccanti come Caturano e Torromino da far invidia anche a squadre di cadetteria. Caturano, ex della partita, è il capocannoniere del campionato con 11 gol stagionali su 17 partite, il suo partner è invece a quota 8. E’ una squadra che usa indifferentemente il 4-3-3 o il 4-4-2 con gli esterni molto alti, grazie alla duttilità di giocatori offensivi come Lepore, Mancosu e Tsonev che sono in grado di ricoprire anche il ruolo di interni in un centrocampo a tre.

Alfonso Esposito
© Paganesemania - Riproduzione riservata

foto: LecceNews24

No comments: