6.3.17

Paganese, continua la striscia utile.

A fine gara Grassadonia è soddisfatto: «Credo sia un punto guadagnato contro una signora squadra come il Cosenza. Siamo passati in svantaggio ma abbiamo avuto una grossa reazione e abbiamo trovato il pareggio. Nel secondo tempo, poi, con il campo che era diventato pesante, la squadra ha anche cercato di vincere la partita. Quando però mi sono reso conto che la gara si incanalava verso il pareggio, allora ho cercato di prendere un punto e di muovere la classifica». La Paganese si avvicina alla salvezza, ma il tecnico non tollera distrazioni: «Io guardo sempre dietro perché le squadre che lottano per la salvezza hanno fatto passi da giganti. È vero, siamo a sette punti dalla zona rossa della classifica ma dobbiamo stare attenti visto il mese difficile che ci attende. Domenica giocheremo a Castellammare e per fortuna recuperiamo un giocatore importante come Reginaldo, speriamo di portare via un risultato positivo dal “Menti”». Ribalta per De Santis, l’ex primavera del Milan al primo gol da professionista: «Su quella punizione non dovevo neanche andare avanti, ma perdevamo e allora mi sono gettato nella mischia, quando è arrivato il pallone l’ho stoppato e ho calciato senza neanche guardare. Dedico il gol alla mia famiglia che la domenica in casa è sempre presente sugli spalti».

da www.resportweb.it

No comments: