4.3.17

Paganese-Cosenza: fantasisti a confronto.


Di Gaetano Scotto di Rinaldi

Diventare eroi per un giorno non è difficile, ma esserlo per un’intera stagione lo è molto di più. Alla Paganese, durante l’ultima sessione di mercato, è arrivato Marco Firenze, un centrcampista offensivo. Il calciatore prelevato dal Siena ha già totalizzato quattro reti in altrettante presenze in campo. Un buon rendimento per lui che domenica punterà a fare ancora meglio. Al Marcello Torre arriva però un altro fantasista, Giuseppe Statella. Di proprietà del Cosenza dal 2015 e che ha fino ad ora deliziato i tifosi con ottime giocate.

Il sogno pugliese si aggrappa ai suoi piedi, che molti definiscono fatati. Non è infatti un caso che proprio lui sia il capocannoniere della squadra. Otto le reti messe a segno, una in più di Baclet, suo compagno di squadra che gioca però molto più in avanti. Alto 1,80 metri, classe ’88 e con il numero 11 sulle spalle, sta portando avanti il club. In classifica il Cosenza è in piena lotta play-off e non vuole fermarsi. Lui, partito dal Bari di Antonio Conte, ha seguito una lunga gavetta prima di arrivare in questo club. Ora vuole stabilizzarsi per diventarne un cardine e portarlo nella serie cadetta. Più che un sogno potremmo chiamarla un’ambizione. Una fievole speranza che potrebbe trasformarsi ben presto in realtà. Passando dai suoi piedi e dai suoi guizzi, molto spesso decisivi e vincenti.

on tanto diversa invece è stata la carriera di Firenze fino ad ora. Di 5 anni più giovane, il calciatore classe ’93, è cresciuto nel Parma. Dopo il fallimento della società ducale ha cambiato numerose squadre prima di arrivare al Crotone. I calabresi hanno preferito mandarlo in prestito per farlo crescere. Prima al Catanzaro, poi al Siena per cercare di affermarsi in un campionato complicato come la Lega Pro. Nonostante un buon rendimento ed una presenza costante in campo, ha deciso di cambiare nuovamente club. Stavolta ad accoglierlo ci ha pensato la Paganese. I campani hanno puntato su di lui e al momento sta ripagando gli sforzi della società. Nell’ultima partita ha messo addirittura a segno una doppietta nella trasferta col Melfi. Si è preso gli onori della cronaca e non vuole scendere dal “trono”. A Pagani assisteremo ad uno dei confronti probabilmente più interessanti del week-end dove potrebbe accadere di tutto.  Entrambi con un sogno, con un ambizione, che s’incroceranno in una sfida scoppiettante.

Da www.zonacalcio.net



No comments: