14.5.17

Un Cosenza super affonda la Paganese.


Attesa in casa cosentina per la prima gara dei playoff. Al San Vito-Gigi Marulla di Cosenza arriva la Paganese. Cosentini che, in virtù del miglior piazzamento in classifica al termine della regular season, hanno a disposizione 2 risultati su  3 al termine dei 90 minuti. Non sono previsti infatti né supplementari né rigori. Padroni di casa che devono rinunciare a Letizia, mentre gli ospiti si presentano al completo. Gara che inizia con gli ospiti che, per forza di cose, si riversano in avanti. Il primo tiro è infatti della Paganese. Al quarto minuto Firenze che dai 20 metri impegna Perina, che si oppone. Al 13mo il Cosenza risponde, ma la conclusione di Mendicino è una telefonata per Liverani, che blocca. Cinque minuti dopo i calabresi potrebbero passare. Una bellissima azione corale porta Mungo solo a tu per tu con Liverani. La conclusione sembra vincente, ma si stampa sul palo. Sfortunati i padroni di casa, che meriterebbero il vantaggio. La gara sale di intensità e di agonismo, e sono gli ospiti a prendere in mano il pallino del gioco. Prima è Bollino a far tremare i supporters rossoblu con un tiro da fuori che si spegne a lato. Poi, a un minuto dal termine della prima frazione di gioco arriva l’occasione più ghiotta. Da due passi però Alcibiade calcia clamorosamente a lato. Termina un primo tempo bello e combattuto. Il pareggio è tutto sommato il risultato più giusto. Il secondo tempo inizia in maniera a dir poco scoppiettante. Al 46mo Perina è super ad opporsi a Mauri e a negare agli ospiti un vantaggio che sembrava ormai fatto. Passano solo 3 minuti e il Cosenza la sblocca. Grande cavalcata di Mendicino che se ne va sulla sinistra e serve l’accorrente Mungo, che calcia di prepotenza sotto la traversa e fa esplodere di gioia i suoi. Cosenza in vantaggio, e Paganese che dovrebbe fare 2 reti per superare il turno. La rete galvanizza il Cosenza, che inizia a schiacciare la Paganese. Al 57mo Mendicino raddoppia, ma l’arbitro annulla per un fallo in attacco. Al 65′ la Paganese è anche sfortunata. Una punizione di Firenze fa la barba al palo. È praticamente l’ultimo segno di vita degli ospiti. Al 70mo ancora Mungo, servito da D’Anna, fa centro, e chiude di fatto la gara, che da questo momento diventa più nervosa. A farne le spese è Mauri, che al 75mo viene espulso per una gomitata rifilata al neoentrato Baclet. All’82mo Reginaldo prova a riaprire i giochi, ma Perina è ancora attento e gli nega la gioia del gol. C’è tempo anche per una standing ovation, meritata, per l’eroe della serata Mungo, che lascia il posto a Criaco. Non succede più niente. Il Cosenza supera il turno, e nella prossima gara affronterà il Matera. Per i lucani, vista la gara di stasera, sarà un impegno da non sottovalutare.

COSENZA-PAGANESE 2-0 (49′, 70′ Mungo).

COSENZA (4-4-1-1): Perina, Corsi, Pinna, Blondett, Statella, Mendicino (74′ Baclet), Ranieri, D’Anna (80′ Caccetta), Mungo (84′ Criaco), Calamai, D’Orazio.
Panchina: 
Saracco, Capece, Tedeschi, Cavallaro, Meroni, Bilotta, Madrigali
Allenatore: 
Stefano De Angelis

PAGANESE (4-3-3): Liverani; Della Corte (68′ Zerbo), Carillo, Alcibiade, De Santis; Firenze, Mauri, Pestrin; Bollino (86′ Caruso), Reginaldo, Cicerelli.
Panchina: Marruocco, Gomis, Mansi, Herrera, Longo, Parlati, Picone, Tagliavacche, Carrotta, Maiorano
Allenatore: 
Grassadonia

Arbitro:Luca Massimi di Termoli

Assistenti: Stefano Viola e Domenico Lacalamita di Bari

Espulso: 75′ Mauri (Paganese).

Da www.zonacalcio.net

No comments: