7.6.17

Il Pagellone finale di PaganeseMania: portieri e difensori.

Da oggi, e fino al termine della settimana, il sito Paganese Mania vi proporrà il mega-pagellone sulla stagione appena conclusa. Si inizia dai portieri e i difensori.

PORTIERI

CHIRIAC 5,5 - 9 partite, 13 gol subiti, 2 clean sheet. Arriva in prestito dal Modena dopo un'ottima stagione in serie D tra le fila della Correggese, alterna discrete prestazioni a clamorose incertezze. A gennaio ritorna alla base per passare in prestito al Castelvetro.

GOMIS sv - 1 partita 4 gol subiti. Dopo la prima parte di stagione disputata con la maglia del Lecce, nel mercato invernale arriva a Pagani. Per lui una sola apparizione nell'ultima giornata di campionato contro la Reggina, rimediando ben 4 gol. Un'autentica mascotte e vero uomo spogliatoio come testimoniano i social, ma anche i suoi compagni.

LIVERANI 7 - 15 partite e 13 gol subiti, 6 clean sheet. Nella prima parte di stagione è alla Salernitana dove fa da vice Terracciano, nel mercato invernale passa a Pagani dopo essersi svincolato. Schierato da subito a protezione della porta azzurrostellata, ha portato tanta sicurezza ad un reparto che ne aveva davvero bisogno dopo un girone d'andata non proprio felice sotto questo punto di vista. A parte qualche fisiologica defaillance, è provvidenziale in tantissime situazioni e molto affidabile tra i pali. In scadenza di contratto, probabilmente si accaserà altrove.

MARRUOCCO 5 - 16 partite, 16 gol subiti, 5 volte senza subire gol, 3 rigori parati contro Catanzaro, Taranto e Foggia e rispettivamente a Tavares, Magnaghi e Letizia. Il capitano azzurrostellato disputa la peggiore stagione da quando milita nella Paganese, vittima di qualche infortunio e qualche incertezza di troppo. Protagonista in negativo di alcune partite, una fra tutte quella al San Vito di Cosenza dove con un'ingenuità colpisce Baclet lasciando la sua squadra in 9 e senza portiere contribuendo alla sconfitta finale. Di contro, però, è stato decisivo in diverse gare, in un'altalena continua fino a gennaio. Nel girone di ritorno, con l'arrivo di Liverani, si accomoda in panchina.


DIFENSORI

ALCIBIADE 7 - Una stagione quasi da due facce. Nel girone d'andata, per sua stessa ammissione, avrebbe potuto fare di più, ma si è fatto trascinare dalla mediocrità generale. Possibile partente a gennaio, poi resta e si mette in luce spostandosi talvolta sull'out di destra dove cambia completamente il suo rendimento un po' altalenante durante il girone d'andata. Colleziona 34 partite dove realizza anche 4 reti. D'autore quella col Messina, sfiora lo stesso gol nei playoff col Cosenza. Merita la riconferma.

CAMILLERI 5 - 15 partite e 3 gol che non servono a cancellare alcune partite negative per un giocatore che ha calcato i campi della serie B. Parecchie incertezze che gli sono valse il trasferimento al Teramo nel mercato invernale. Dove peraltro è sceso in campo col contagocce.

CARILLO 6 - 34 partite stagionali tra Paganese ed Akragas hanno attirato l'attenzione di squadre di categoria superiore ed infatti l'anno prossimo partirà per il ritiro con il Pescara di Zeman. Arrivato nel mercato di riparazione, conquista gli addetti ai lavori per l'eleganza e il coraggio nell'uscire palla al piede dalla difesa e mette in fila diverse buone prestazioni. Poi dalla partita di Castellammare colleziona un'indecisione dopo l'altra che gli fanno perdere il posto. Anche nel playoff un suo intervento scellerato porta allo svantaggio azzurrostellato.

DE SANTIS 7 - 16 partite e 1 gol, col Cosenza in campionato, per il difensore pugliese. Dopo aver disputato la prima parte di stagione tra le fila del Catania collezionando solamente due presenze, l'ex giocatore della primavera del Milan si prende il posto da titolare al centro della difesa e conquista la convocazione con l'Under 20 di Evani. Piacevole sorpresa di questa stagione che l'ha visto come autentico baluardo difensivo.

DELLA CORTE 6,5 - Dopo Cicerelli, è il più presente con 37 presenze e 1 gol realizzato a Monopoli. L'inizio non è dei migliori, alterna prestazioni discrete ad altre in cui fatica un po' troppo. Nonostante qualche incertezza, su quella corsia mancina è un inesauribile motorino e il suo sacrificio e la sua grinta dovrebbero valere la riconferma con la maglia azzurrostellata.

DICUONZO 4 - Arrivato come l'uomo di esperienza della difesa ma le incertezze più gravi arrivano soprattutto da lui in più di una partita. I tanti infortuni costringono la società a cambiare registro e a rescindere il contratto. Passa alla Racing Roma dove non colleziona nemmeno una presenza.

FILIPE sv - nessuna presenza tra Casertana e Paganese, in prestito dalla Juventus. Oggetto misterioso!

GORZELEWSKI sv - Una presenza nel secondo tempo con la Reggina per l'italo-argentino arrivato nel mercato di riparazione dal Padova.

LONGO 6 - Poche presenze da titolare, tante da subentrante per un totale di 19 presenze e 1 gol realizzato a Messina. Per il suo fisico e il suo passo in progressione davvero notevole poteva fare di più.

MANSI sv - In prestito dal Chievo, colleziona 6 presenze, di cui quattro da titolare, per un totale di appena 340'. Troppo poco per giudicarlo.

PICONE 6 - Dopo un pessimo inizio di stagione e dopo essere stato messo sulla lista di partenza, resta e piano piano riconquista la fiducia di Grassadonia che lo utilizza più volte e in tutti i ruoli di difesa collezionando 21 presenze.

SILVESTRI 4,5 - 20 partite e 1 gol in coppa italia con la Reggina, ma tante prestazioni negative, una su tutte quella di Francavilla dove regala il gol del vantaggio di Abate. Passa alla Vibonese nel mercato invernale.

Alfonso Esposito
© Paganesemania - Riproduzione riservata

No comments: