12.6.17

Il Pagellone finale di PaganeseMania: gli attaccanti.

Concludiamo oggi il nostro pagellone finale con l'ultima parte. Dopo portieri e difensori (leggi qui) e centrocampisti (leggi qui) è il momento dei voti e i giudizi agli attaccanti della Paganese 2016/2017.

BOLLINO 7 - Arriva dal Taranto dove aveva disputato la prima parte di stagione, portando via anche un rigore inesistente nel match d'andata (poi parato da Marruocco). Si piazza largo a destra nel tridente offensivo e non lascia più quella posizione. Realizza il gol decisivo nel blitz al Romeo Menti. Svincolato dopo la retrocessione dei pugliesi, sarebbe una buona riconferma per l'anno prossimo.

CARUSO 6 - Una stagione a fare da riserva di Reginaldo, con pochissime apparizioni e mai una parola fuori posto. Quando il mister lo chiama in causa lui si fa trovare pronto, come contro il Melfi al ritorno. Realizza anche il suo primo gol tra i professionisti al Granillo di Reggio Calabria.

CELIENTO 5 - Arriva dalla Frattese dove con Marotta e Longo componeva il trio delle meraviglie della serie D. Se Marotta ha inciso con la maglia della Juve Stabia, lo stesso non si può dire di lui in azzurrostellato. Infatti racimola solamente 10 presenze con la Paganese e timbra una volta il cartellino nell'unico match da titolare al Purificato di Fondi. Da lì, qualche disguido con Grassadonia che non lo reputa adatto per una squadra di Lega Pro. Infatti a gennaio passa alla Cavese in serie D.

CICERELLI 9 - 38 partite, 6 gol e 5 assist per l'attaccante di Manfredonio, letteralmente esploso quest'anno. Stagione della consacrazione per "Cice" che macina chilometri su entrambe le fasce (anche quando viene dirottato come quinto di centrocampo), imprendibile quando punta il diretto avversario e un leone quando ringhia per riconquistare il pallone. Bellissimo il primo gol stagionale contro il Matera, durante l'anno è autore di altri gol e giocate fantastiche. Ha concluso il campionato un po' in debito d'ossigeno ma l'ottimo campionato gli varrà il salto di categoria.

HERRERA 5.5 - Il fantasista panamense, al rientro dopo un brutto infortunio, è stato falcidiato da acciacchi vari che ne hanno centellinato le presenze che risultano comunque 23, timbrando 2 volte il cartellino. La sua discontinuità non gli varrà la conferma per il prossimo anno, con la Paganese che non eserciterà il diritto di riscatto.

IUNCO 5.5 - Arriva dopo estenuanti trattative contrattuali, annunciato come top player in grado di far compiere il salto di qualità alla Paganese. Pronti, via e subito un infortunio a rallentare il suo reintegro fisico visto che si presenta in non perfette condizioni fisiche. Disputa 12 partite dove fa vedere il suo enorme talento dispensando assist per i compagni (quattro sono solo per Reginaldo) ma da lui ci si aspettava di più: è stato anche sfortunato. A gennaio però per motivi di bilancio, si svincola e passa in serie B ritornando al Cittadella dove contribuisce al raggiungimento dei playoff per la Serie A.

G. MAIORANO sv - Il giovane sanmarzanese arriva dopo aver smaltito il grave infortunio subito ad inizio stagione e riesce a debuttare con la casacca azzurrostellata nell'ultima giornata di campionato vedendosi anche annullare una rete. Mostra dei buoni numeri che potrebbero essere utili il prossimo anno.

REGINALDO 8,5 - Dopo due anni lontano dai campi, accetta di rimettersi in gioco tra le fila della Paganese, tra lo scetticismo generale. Da grande professionista si rimette in forma e contribuisce alla grande stagione azzurrostellata realizzando 11 gol stagionali in 31 partite. Ha colpito la sua disponibilità, la sua abnegazione oltre alla sua professionalità, per nulla intaccate dalle stagioni passate in patria senza giocare. Unica macchia sono le due espulsioni per reazione, ma è stata una stagione d'oro per il brasiliano.

STOIA sv - L'unico paganese della rosa, si rivela protagonista nella Berretti allenata da Matrecano. Grande rammarico quando si vide annullare un gol regolare, il primo tra i professionisti, nella prima uscita stagionale a Matera. Ha totalizzato 93 minuti per un totale di 5 presenze.

ZERBO 6 - Nella prima parte di stagione è chiamato più volte in causa poi viene messo in lista di partenza Ma resta a Pagani facendo da riserva al suo amico Bollino e rientra nelle gerarchie del mister verso il finale di stagione. Realizza due grandi gol contro Francavilla e Reggina.

Alfonso Esposito
© Paganesemania - Riproduzione riservata

No comments: