14.9.14

La Paganese cade malamente ad Aprilia.

Cade malamente ad Aprilia la Paganese. Gara decisa da un gol di testa, a 
difesa schierata , di Tajarol, calciatore trentatreenne di un metro e 
settantacinque che ruba il tempo a due giganti come Djibo e Bocchetti. Pensate: 
il giocatore non aveva mai giocato in serie C e proviene dalla categoria dei 
dilettanti.
Dopo aver accusato il colpo, gli uomini di Cuoghi danno l'illusione di poter 
riequilibrare il risultato perchè riescono a prendere il comando delle 
operazioni. Ma si tratta di un predominio sterile che produce solo uno 
stucchevole possesso della palla. Nella ripresa si assiste quasi ad un assedio 
alla difesa romana che però non corre mai seri pericoli. Pericolosità poca in 
zona gol, tiri niente. L'involuzione lascia perplessi per il futuro.

Appuntamento a domani per un sintetico approfondimento con la rubrica “Così è, 
anche se non vi pare” su http://paganesegraffiti.wordpress.com/ 

Nino Ruggiero

No comments: