27.9.14

Lecce, contro la Paganese sono tre punti, ma è dominio campano nella ripresa.

Basta perdere terreno! La vetta della classifica dista ben cinque lunghezze e se si vuole conquistare la promozione senza passare dalle forche caudine dei Play Off, che tanta delusione hanno comportato negli anni scorsi, è necessario non lasciare più punti per strada e iniziare un cammino all'insegna di una serie di vittorie consecutive già da oggi giorno in cui, sul terreno dello stadio "Via del Mare", è andata in scena la gara, valevole per il sesto turno del girone di andata, contro la Paganese.

Mister Franco Lerda, per lui ultima giornata nella quale seguirà le gesta dei suoi uomini dalla tribuna, deve fare a meno di Salvi squalificato e Abruzzese infortunato. Il tecnico di Fossano, però, ritrova l'esterno francese Doumbia e sposta sulla fascia destra di difesa Mannini. Nonostante la prova un po' sottotono di Torre Annunziata conferma Carrozza, spostandolo a destra rispetto alla gara con il Savoia. A sostituire Salvi c'è Filipe Gomes. In attacco a fare coppia con l'intoccabile Della Rocca c'è Miccoli.

Dopo una fase di studio da parte delle due squadre con spunti da una parte e dall'altra i giallorossi vanno in vantaggio al 14mo. Passaggio filtrante di Carrozza per Miccoli che, in semi rovesciata, al volo, trafigge di estro Maruocco. Il Lecce dopo il vantaggio insiste prosegue ad attaccare, proponendosi spesso nei pressi dell'area avversaria campana non riuscendo, però, a concretizzare. Al 26mo una punizione dal limite di Bussi viene respinta da Caglioni con i pugni. Al 27mo, Doumbia, grazie ad un'invenzione di Miccoli, si invola solo davanti al portiere, ma l'estremo difensore avversario riesce a fermare la sua corsa sulla 3/4. Il Lecce continua a spingere, non riesce a creare palle goal e non riuscendo a sfruttare alcune ripartenze. Al 40mo un tiro da fuori di Paterni termina a lato. Al 41mo grande triangolazione Miccoli-Doumbia, ma il francese all'interno dell'area, al momento del cross, cicca clamorosamente il pallone. Trascorre un minuto e Carrozza serve un cross preciso sulla testa di Della Rocca la cui inzuccata viene facilmente parata da Maruocco. La prima frazione di gioco termina con i giallorossi in attacco e con un minuto di recupero.

La ripresa si apre con Miccoli lanciato a rete solo davanti al portiere, ma anche questa volta Maruocco, sempre sulla 3/4, riesce nell'anticipo. Al settimo il Lecce rischia ma, fortunatamente, il tiro a botta sicura di Deli viene rimpallato da Lopez. È un Lecce meno brillante quello che si vede nella seconda frazione, che si afaccia raramente nella metà campo avversari e che subisce maggiormente il gioco della Paganese. Al 17mo termina la gara di un generoso Della Rocca che lascia il posto a Moscardelli. Al 22mo il Lecce rischia. Passaggio filtrante per Malcore che si ritrova solo davanti a Caglioni che, fortunatamente riesce ad anticiparlo. Al 23mo è Caccavallo a sprecare l'occasione del pareggio calciando debolmente davanti a Caglioni. I giallorossi in questa fase della gara subiscono non poco la pressione degli avversari. Al 25mo una sassata da fuori di Deli viene respinta da Caglioni. Al 28 il il tecnico decide di blindare il Lecce fuori Doumbia e dentro Carini si passa così dal 4-4-2 al 5-3-2. Al 33mo il Lecce potrebbe immeritatamente raddoppiare, ma Moscardelli servito da Miccoli spara altissimo a porta vuota. Gli ultimi minuti sono un'autentica sofferenza. La compagine campana, infatti, schiaccia nella propria metà campo capitan Miccoli e compagni. Al 42mo Caccavallo ci prova  da fuori, ma il tiro viene parato con sicurezza da Caglioni. Al 43mo Moscardelli spreca nuovamente il raddoppio, il suo tiro, infatti, è respinto sulla linea da Moracci. Al terzo minuto di recupero punizione dal limite per i campani del tiro si incarica Caccavallo. Caglioni vola da un palo all'altro e toglie la palla dal sette alla sua sinistra. Battuto il corner il direttore di gara decreta la fine del match.

Un Lecce dal doppio volto quello visto oggi, quasi perfetto nel primo tempo e totalmente in balia degli avversari nella seconda frazione. Oggi si è registrato un ulteriore passo indietro, perché, dopo le prime due gare dominate tra le mura amiche giallorossi hanno rischiato non solo il pareggi, ma anche la sconfitta. Sabato salentini nuovamente in campo a Messina nel l'ennesimo anticipo della stagione. 

I TABELLINI

U.S. Lecce: 1 Caglioni, 2 Mannini, 3 Lopez, 4 Papini, 5 Martinez, 6 Sacilotto, 7 Carrozza (1st Donida), 8 Filipe Gomes, 9 Della Rocca (17 st Moscardelli), 10 Miccoli (CAP), 11 Doumbia (28 st Carini)
A disp.: 12 Petrachi, 13 Carini, 14 Donida, 15 Rullo, 16 Rosafio, 17 Morello, 18 Moscardelli
All.: Lerda (in panchina Chini)
 
Paganese Calcio: 1 Maruocco (CAP), 2 Tartaglia, 3 Moracci, 4 Bocchetti, 5 Paterni (29 st Cuoghi), 6 Deli, 7 Calamai (17 st Baccolo), 8 Herrera, 9 Vinci, 10 Caccavallo,11 Bussi (13 st Malcore)
A disp.: 12 Casadei, 13 Dijibo, 14 Armenise, 15 Baccolo, 16 Bergamini, 17 Cuoghi, 18 Malcore
All.: Cuoghi
 
Arbitro: Forneau di Roma 1
Assistenti: Della Vecchia-Cantiani
 
Marcatori: 14 pt Miccoli (Le)
 
Note: ammoniti 11 st Herrera (Pag.) 15 st Caccavallo (Pag) 27 st Papini (Le), spettatori 3.972 incasso 28.372,32, angoli 9-2 per la Paganese, recupero 1 pt 4st 

Da leccenews24.it

No comments: