5.10.14

Il pagellone di Paganesemania.

Marruocco 6,5: "Cade" tre volte nel corso della partita. La prima sul tocco al naso di Di Carmine, la seconda per un contrasto con Vella sul quale ha la peggio, ma è la terza a fare più male. Perchè compie due interventi prodigiosi, prima su Bombagi e poi su Di Carmine (un autentico miracolo), però i compagni non ringraziano e su Osei non può far nulla.

Tartaglia 5,5: Non è preciso come nelle precedenti apparizioni, ma la sua prova è sostanzialmente sufficiente. Gammone viene limitato all'occorrenza, però nel momento cruciale sbaglia anche lui. Va a chiudere (corto) di testa su Ripa e dà il via alla carambola che dà tre punti alla Juve Stabia.

Moracci 6: Una partita senza sbavature su Di Carmine, ridimensionato alla perfezione sin dalle prime battute, nelle quali fa intuire all'ex Fiorentina che non sarà un pomeriggio semplice. Ogni tanto si intestardisce nel dover impostare, ma non è neppure normale che a farlo debba essere sempre lui.

Bocchetti 5: La sua prova non è insufficiente perchè poche volte casca male con Vella. Ma il giudizio è condizionato dalla disattenzione sul gol. Non segue l'azione e si ferma, lasciandosi superare da Osei, che arrivava da dietro, libero di calciare in porta. Non è solo colpa sua, ma non è neppure la prima volta che partecipi al concorso di colpe su un gol subito dalla Paganese.

Paterni 5,5: Sulla propria corsia di competenza assolve, e bene, il compito difensivo assegnatogli. Dà una mano in ripiegamento e quando è necessario attacca alto su Contessa. Solita storia: quando si tratta di attaccare, viene meno anche lui (35' st Armenise sv).

Deli 5,5: Leggermente in ombra anche il folletto romano. Limitato com'è, lontano dall'area di rigore, prova a dare superiorità a centrocampo, cercando anche di far valere le sue doti tecniche. Però non gli riesce sempre e finisce per essere imbrigliato (22' st Baccolo 5,5: Avrebbe dovuto dare maggiore qualità in fase di costruzione della manovra, invece talvolta finisce per essere confusionario).

Calamai 6: Non è il centrocampista di qualità che serve in quella zona del campo, ma si sta sacrificando visto il momento di difficoltà numerica che la squadra vive (Baccolo non al 100% e Gai out). Da premiare l'impegno, recupera tanti palloni.

Herrera 6: Riesce a strappare la sufficienza perchè non è fumoso e tenta sempre la giocata che possa aprire qualche spiraglio in area. Quando ha la porta nel mirino non ci pensa su due volte e calcia da qualsiasi posizione, sfiorando di pochissimo lo specchio.

Vinci 5,5: Sembra essere cresciuto di condizione nelle ultime gare, ma fa fatica ad alternare le due fasi. Nell'azione del gol avrebbe dovuto fare quello che aveva fatto qualche minuto prima sullo scavetto di Vella: seguire l'azione. E' sulle gambe quando Di Carmine, che avrebbe dovuto appiunto seguire, s'invola verso la porta.

Malcore 6: Non è la prima punta che serve alla Paganese, chiariamolo subito. Le sue caratteristiche sono diverse ed in questo momento possono anche fare bene. In effetti il suo esordio dal 1' non va male, sebbene non crei tantissimo. Fa tanto movimento, nell'ultima parte di gara è stanco e si nota (42' st Bussi sv).

Caccavallo 6: Sarebbe bello vederlo in campo con un attaccante vero al suo fianco. Prova a dare fastidio ai centraloni della Juve Stabia, talvolta innescando improbabili duelli aerei con Migliorini. E' sua la migliore occasione della Paganese, col rasoterra al 50' che fa la barba al palo. Resta a secco, ma è sempre pericoloso.

Da paganesemania.it

No comments: