31.10.14

Trapani guarda avanti: "Non fermiamoci più, cambio di rotta con Sottil".



Alla vigilia di una gara così importante per il futuro immediato della Paganese, il presidente Raffaele Trapani, in un'intervista concessa al quotidiano La Città, ha voluto tracciare un primo bilancio della stagione, partendo dal cambio di allenatore. "Con Cuoghi non sono andati i risultati e, come spesso capita nel calcio, chi paga è il tecnico. Per dare una svolta, come società, abbiamo deciso di cambiare. Con il nuovo allenatore Sottil - ha affermato Trapani - sono arrivati cinque punti in tre gare, il cambio di rotta c’è stato però adesso dobbiamo dare continuità a questi risultati per risalire la china nella convinzione di aver allestito una buona squadra che può fare bene in campionato. Del passato però non mi va di parlare - precisa il patron azzurrostellato - preferisco parlare del presente e del futuro. Col nuovo tecnico abbiamo ritenuto opportuno inserire delle pedine per rinforzare la rosa per essere ancora più competitivi. La società sta facendo ulteriori sacrifici e ha provveduto a ciò. Sono arrivati De Liguori e Bernardo, gente d’esperienza, utili per elevare il tasso tecnico della squadra con la speranza che si possa migliorare in tutti i reparti, per prenderci delle soddisfazioni. E’ un campionato difficilissimo ma ce l’aspettavamo. Siamo stati sorpresi invece della nostra classifica, pensavamo alla vigilia di avere qualche punto in più e ne siamo consapevoli, però c’è tutto il tempo per scalare posizioni. Siamo all’inizio della stagione, come società stiamo facendo il possibile mettendo a disposizione del tecnico tutte le nostre risorse e non facendo mancare nulla alla squadra". Trapani guarda già avanti e non ha nessuna intenzione di cullarsi sugli allori e lo ricorda anche ai suoi calciatori: "Sarebbe un grave errore se la squadra si adagiasse sul risultato conseguito ad Ischia, anzi deve essere uno sprone per continuare. Un punto di partenza per le prossime importantissime gare. Dal Barletta in poi abbiamo partite difficili e dobbiamo capitalizzare al massimo la vittoria di Ischia, altrimenti sarebbe stata vana se non battiamo la formazione pugliese".

da paganesemania.it

No comments: