20.11.14

La Paganese lavora sul 4-3-3. Novità obbligate in difesa, tra i pali torna Marruocco.

Emergenza difesa. Inizia non nel migliore dei modi la settimana che porta al match con la Salernitana in casa Paganese. La squadra azzurrostellata, reduce dal pari con rimpianti contro il Benevento e imbattuta da sei gare, si presenterà all’Arechi con il morale alle stelle per i risultati ottenuti ma con una formazione fortemente rimaneggiata.I guai maggiori per mister Sottil arrivano dalla difesa. Bocchetti è stato fermato per due turni dal Giudice Sportivo e non sarà del match, così come Vinci. L’ex Empoli ha accusato “una lesione distrattiva di secondo grado al flessore della coscia destra“. Un infortunio rimediato nel match con il Benevento e più serio del previsto, che mette fuori dai giochi uno degli elementi più in forma e con più esperienza della retroguardia azzurrostellata. Le brutte notizie però non sono finite qui. Anche Moracci, centrale titolare della compagine campana, ha accusato un’infiammazione al tendine rotuleo che gli ha permesso di allenarsi solo a scarto ridotto. Possibile che, anche se non al 100%, il giocatore possa guidare la difesa con accanto Tartaglia.

Sottil dunque proverà a ridisegnare una difesa dimostratasi solida nelle ultime giornata e che potrà contare sul ritorno tra i pali di Marruocco. Ieri al Comunale di Siano, il tecnico ha lavorato a lungo sulla tattica, confermando il 4-3-3 in vista del match contro la seconda forza del campionato. In difesa oltre al duo Tartaglia – Moracci, Armenise è in vantaggio su Paterni sull’out sinistro, mentre Schiavino rileverà Vinci e sarà il terzino destro. A centrocampo riconfermato il trio De Liguori – Baccolo – Calamai. Davanti Sottil invece si gode l’imbarazzo della scelta. Herrera e Caccavallo sono sicuri di una maglia da titolare. L’ex Gubbio si è ben disimpegnato sabato scorso, dimostrando di aver recuperato dall’infortunio muscolare che lo aveva tenuto fermo contro Barletta e Savoia. Resta da sciogliere il ballottaggio per il ruolo di centravanti: Girardi sembra favorito su Bernardo, ma la voglia di rivalsa dell’attaccante siciliano potrebbe spuntarla proprio sul filo di lana.Suona la carica anche Matteo Calamai, autore del primo gol che ha illuso gli azzurro stellati contro il Benevento. “C’è molto entusiasmo, sappiamo che non sarà facile, però stiamo preparando la partita allo stesso modo delle altre gare, sapendo che bisogna giocarla con ancora più mordente. Affrontiamo una grande squadra, in un grande stadio e vogliamo vincere la partita. Loro hanno più da perdere rispetto a noi, essendo al secondo posto, ma questo non deve importarci. Noi possiamo farli male”.

Articolo a cura di Sabato Romeo da www.granatissimi.com

No comments: