29.11.14

Una magia di Herrera manda in orbita la Paganese.


PAGANESE – VIGOR LAMEZIA 1-0

PAGANESE (4-3-3): Marruocco; Vinci (15’ Schiavino), Tartaglia, Moracci, Armenise; Calamai, De Liguori, Marooufi (69’ Paterni); Caccavallo (89’ Bernardo), Girardi, Herrera. A DISPOSIZIONE: Casadei, Dijbo, Bergamini, Malcore. All. Sottil.

VIGOR LAMEZIA (4-2-3-1): Piacenti; Kostadinovic, Gattari, Rapisarda, Malerba; Scarsella, Giampà (78’ Rossini); Improta, Catalano (56′ Montella), Battaglia (68’ Held); Del Sante. A DISPOSIZIONE: Rosti, Spirito, Voltasio, De Giorgi. All. Erra.

ARBITRO: Massimi di Terni (De Rubeis-Marinenza).

RETE: 41’ Herrera (P).

NOTE: Pomeriggio umido e con leggera pioggia durante la contesa, campo di gioco in condizioni accettabili. Spettatori 1.500 circa. Ammoniti Schiavino, Moracci, Tartaglia, Held. Recupero: 2’ pt e 4’ st.

 

PAGANI – Cuore e carattere, questi gli ingredienti che hanno permesso alla Paganese di avere ragione di una Vigor Lamezia confermatasi avversario ostico e grintoso. Gli azzurro stellati ci tenevano a riscattare l’amarezza per la sconfitta nel derby di Salerno, dunque hanno associato alla grande qualità dei suoi uomini migliori una buona dose di cattiveria agonistica, necessaria per riuscire a fronteggiare l’atteggiamento determinato degli ospiti.

Ma veniamo alla cronaca del match. Brutte notizie per la Paganese prima ancora di scendere in campo: si fa male Baccolo in fase di riscaldamento e mister Sottil è costretto a cambiare subito i suoi piani, proponendo dal primo minuto Marooufi. Nelle file della Vigor Lamezia si registrano le assenze di Puccio e Filosa.

Comincia la gara e Sottil perde anche Vinci, che lascia il posto a Schiavino, una tegola che pare complicare ulteriormente la prova dei padroni di casa, che comunque offrono un buon calcio e riescono ad andare in varie circostanze vicino alla marcatura, ma la partita si sblocca soltanto nel finale di frazione.

Al 41’ la rete del vantaggio per la Paganese porta la firma di Herrera: la difesa calabrese non riesce ad allontanare la palla sugli sviluppi di un calcio di punizione, il fantasista di Sottil si coordina all’altezza del dischetto del rigore e con una gran sforbiciata fulmina Piacenti e realizza l’uno a zero che manda in visibilio i tifosi azzurro stellati.

Nel secondo tempo, la Paganese cerca di gestire e di rallentare i ritmi del match, preservando la rete del vantaggio. D’altro canto, la Vigor Lamezia prova a riequilibrare la contesa ma le occasioni più ghiotte per i biancoverdi arrivano soltanto nelle battute finali: all’85’ Improta batte un calcio d’angolo, sfera in area, Del Sante devia di testa in mischia, poi un nuovo colpo di testa di Rapisarda chiama alla gran parata Marruocco, che sventa sulla linea di porta; la palla ballonzola in area, Tartaglia non la scaccia, ma subisce fallo dallo stesso Del Sante, che così favorisce il tiro a rete di Montella; l’arbitro ravvede l’irregolarità del giocatore calabrese e dunque il gol viene annullato. All’87’ nuova chance per la Vigor Lamezia: Del Sante apre a sinistra per lo scatto di Improta, diagonale di sinistro di quest’ultimo che si trasforma in un assist per Held a centro area, Marruocco si oppone come può ma finisce col regalare la sfera a Scarsella, che con l’intero specchio della porta davanti sparacchia malamente sul fondo. Al 93’ l’ultimo acuto degli ospiti lo fornisce sempre Held, con la sua girata in piena area che si spegne sul fondo, vanificando così il forcing alla porta di Marruocco. La Paganese tiene duro fino alla fine ed incassa una vittoria di platino, scalando la classifica.

Da www.campaniagoal.it

No comments: