1.4.15

Salernitana capolista di primato in primato.

La Salernitana ringrazia Moracci e vince il derby cruciale di Pagani. L’autogol del difensore azzurro stellato ha regalato il successo ai granata in una sfida delicata ai fini della corsa promozione. I ragazzi di Menichini hanno dimostrato di essere più forti di qualsivoglia svista arbitrale, centrando l’obiettivo prefissatosi alla vigilia della gara. E’ arcinoto quanto sia superflua la modalità attraverso la quale si portano a casa le vittorie in questi frangenti della stagione e la Salernitana ha dimostrato di non disdegnare il gentile dono pasquale offerto dagli avversari. Gli ospiti, penalizzati dalla decisione di annullare un gol di Colombo parso a tutti regolare, hanno condotto splendidamente la gara, con il piglio della capolista. La squadra, scampato il pericolo dopo pochi minuti sulla conclusione di Deli, hanno inferto alla gara il proprio ritmo, dominando in lungo ed in largo. La Salernitana ha legittimato l’exploit esterno attraverso un possesso palla piacevole e mai casuale, palesato con notevoli abilità tecniche su un campo non in perfette condizioni. I granata hanno sprecato diverse chances per andare in rete ed hanno, invece, bucato la porta avversaria con l’ausilio altrui. L’ingresso in campo di Perrulli, abbinato all’intelligenza ed alla sagacia tattica di Moro e Bovo, ha fornito nerbo e qualità al reparto mediano, mentre è da ascrivere a Franco gran parte del merito del gol decisivo. Gori è rimasto praticamente inoperoso e ciò testimonia la superiorità tecnica evidenziata contro i meno quotati avversari. La Salernitana ha così regalato una Pasqua serena ai propri tifosi, rinsaldando un primato in classifica rafforzato ulteriormente dai record che stanno cadendo strada facendo. I granata sono stati finora autori di un cammino sfavillante: 73 punti dopo 33 gare disputate, 12 vittorie in campo esterno (sesta consecutiva) e terza vittoria di fila in assoluto dopo il ko interno contro il Matera. La B è un po’ più vicina.

da www.granatissimi.com

No comments: