18.3.16

Bocchetti: "Grande squadra il Benevento ma ce la giocheremo. Futuro? La società sta facendo grandi cose".

Da sinistra al centro. Non è il passaggio - ormai sono di moda - di un qualsiasi politico medio da una fazione all'altra, ma quello che ha fatto Antonio Bocchetti quest'anno con la Paganese.

Girone d'andata (o comunque gran parte, visto l'infortunio) trascorso da terzino sinistro, da Foggia in poi, invece, stabilmente collocato al centro conSirignano, per dare esperienza ad un reparto che nella prima parte di stagione aveva evidenziato piccole lacune."Col mercato di gennaio è cambiata un po' la fisionomia della rosa, è arrivato Sirignano, per far fronte alla partenza di Sorbo, che è un mancino, poi a Foggia, dopo il problema avuto da Dozi, il mister ha schierato me al centro. Ha visto che le cose sono andate bene e quindi ha confermato questo assetto".

Sabato scorso, invece, Bocchetti ha comandato la difesa a tre schierata da Grassadonia. "A Cosenza abbiamo cambiato modulo per cercare di limitare la loro forza offensiva. Abbiamo adottato questa difesa a tre - prosegue il centrale partenopeo - per attaccare le loro punte e ripartire col nostro centrocampo. Hanno calciato poche volte in porta, a parte il rigore l'occasione più importante è stato il colpo di testa di La Mantia. A noi invece manca un rigore evidentissimo, manca l'espulsione del portiere ed abbiamo colpito un palo. Abbiamo avuto le nostre nitide occasioni, contro una squadra che è nelle posizioni di vertice, non dimentichiamolo". 

Sabato arriva la capolista Benevento, a proposito di posizioni di vertice. Un Benevento che l'anno scorso ha conteso proprio alla Salernitana (doveBocchetti si trasferì a gennaio) la promozione in B. "Per noi tutte le squadre sono importanti, a maggior ragione questo Benevento. Sicuramente cercheremo di fare punti, non possiamo permetterci di gestire la partita, per noi è impossibile: questo dice la storia del nostro campionato. Il Benevento ha un attacco importantissimo, ha varietà di scelta, noi dobbiamo fare la nostra partita, attaccarli rapidamente. E poi non dimenticando che hanno una grande difesa, capitanata da un portiere importantissimo oltre che un grande uomo. E' una squadra che non ti aspetta, e potrebbe essere un'arma a nostro favore, perchè nelle ultime partite abbiamo giocato contro squadre che ci aspettavano". 

Bocchetti ha una situazione contrattuale in essere anche per le prossime stagioni con la Paganese, quindi farà parte della squadra del prossimo anno, insieme agli altri giocatori che hanno già rinnovato e a misterGrassadonia, fresco di prolungamento del contratto. "Compio 36 anni a giugno, non penso che ci sia un'altra squadra che possa chiedermi alla Paganese - scherza il difensore - come successo invece l'anno scorso con la Salernitana. Io qua sto benissimo, sto bene con la società e con i ragazzi. E' stato bello ritornare, è quello che volevo. Col presidente c'è stato sempre un buon rapporto, io sono a disposizione della società ed i rinnovi fanno capire che qui si stanno facendo le cose seriamente. Non ci sono società di Lega Pro che a marzo fanno rinnovi di contratto".

© Paganesemania

No comments: