3.4.16

Top&Flop di Paganese-Melfi.

Si dividono la posta in palio Paganese e Melfi che, allo stadio "Torre" di Pagani", impattano per 0-0, guadagnando un punto a testa. E' stata una partita dai due volti: noiossissima nel primo tempo, con pochissime conclusioni in porta, elettrizzante nella ripresa, con entrambe le squadre che hanno avuto qualche occasione per vincere la gara. A fine gara sono saltati i nervi ai lucani, che nei minuti di recupero sono rimasti in 9 per le espulsioni di Colella, rosso per doppia ammonizione, e Ingretolli, reo di aver rivolto qualche parola di troppo all'arbitro. A proposito di arbitro, varrebbe la pena spendere due parole anche sulla terna arbitrale, che si è resa protagonista di una condotta di gara non proprio impeccabile che ha penalizzato entrambe le compagini. Infatti, alla Paganese è stato annullato un gol a Cicerelli, al 14' del primo tempo, per un fuorigioco inesistente, mentre al Melfi è stato negato un netto rigore al 25' della ripresa per atterramento di Della Corte ai danni di Canotto. Per chiudere il discorso sulla gara, possiamo dire che a conti fatti, il pareggio accontenta di più la Paganese, che ora ha un vantaggio di 9 punti sul quintultimo posto a 5 giornate dalla fine. Continua, invece, il momento poco felice del Melfi, che non vince da 6 giornate e che vede complicarsi il cammino verso la salvezza diretta. A questo punto, i lucani farebbero meglio a guardarsi alle spalle, cercando di respingere gli attacchi di Martina Franca e Ischia.

Ecco i Top & Flop della gara:

TOP

Antonio Santurro/Luigi Silvestri (Melfi): se oggi il Melfi esce indenne dal "Torre" gran parte del merito va anche a loro, protagonisti indiscussi di questo pomeriggio. Il primo salva i suoi in almeno due circostanze, prima su Guerri e poi su Caccavallo; il secondo, invece, fin da inizio gara rende difficile la vita agli avanti di casa, lottando come un leone su ogni pallone e sfiorando addirittura nel finale la rete del possibile 1-0. EGREGI

Giuseppe Caccavallo (Paganese): nonostante un po' di nervosismo, l'attaccante napoletano è l'unico dei tre lì davanti a creare qualche grattacapo alla difesa avversaria: prima con una conclusione dal limite dell'area che fa la barba al palo, successivamente con un tiro da posizione ravvicinata che viene respinto da Santurro. Troppo frettolosa la scelta di Grassadonia di cambiarlo a metà secondo tempo. DISCRETO

FLOP

Danilo Colella/Cristiano Ingretolli (Melfi): protagonisti, loro malgrado, degli ultimi "infuocati" minuti di gara, poiché entrambi si beccano due rossi assolutamente evitabili. Due grossissime ingenuità che privano Ugolotti di due pedine importanti in vista della gara di Matera di domenica prossima. INGENUI

Giovanni Della Corte (Paganese): dopo un buon primo tempo, nel secondo soffre tantissimo Canotto, che sulla quella fascia fa il bello e il cattivo tempo. Commette, inoltre, una grave ingenuità, atterrando in area di rigore lo stesso attaccante del Melfi, che per sua fortuna non viene sanzionata dall'arbitro. DA RIVEDERE

Da www.tuttolegapro.com

No comments: