18.7.16

Paganese, si parla anche di mercato.

Il tema mercato è stato congelato dalla Paganese per le note vicende societarie che tengono ancora nel limbo le sorti del sodalizio di via Filettine. La pratica iscrizione deve essere definitivamente sbloccata, dopo il ricorso alla Covisoc, e la giornata di domani sarà fondamentale per chiarire tutti gli scenari.

Sarà il Consiglio Federale a decretare le sorti del club di Raffaele Trapani, dopo aver preso visione del parere motivato ma non vincolante della Commissione di Vigilanza. L’ottimismo non manca ma per dare seguito al piano operativo si attende l’ufficialità della riammissione che di fatto aprirebbe le porte al progetto tecnico momentaneamente accantonato. Sarà così la settimana che riporterà in primo piano la figura del direttore tecnico Bocchetti, rimasto a contatto con la società in questi difficili giorni ma bloccato dall’incertezza sul fronte mercato.

Mentre infatti il direttore generale Raiola valuta ipotesi varie in merito alla location per il ritiro, che dovrebbe scattare entro il prossimo week end, Bocchetti deve fare i salti mortali per consegnare gli innesti giusti a Grassadonia. Le problematiche relative all’iscrizione hanno rallentato le trattative imbastite, in alcuni casi affari dati per chiusi sono saltati perché i calciatori hanno preferito accasarsi altrove senza aspettare che la Paganese risolvesse i propri problemi. Restano però percorribili alcune piste. In primis quella che porta all’esterno offensivo D’Auria che la società di via Filettine ha bloccato da settimane.

L’affare deve essere solo ufficializzato con l’ex Francavilla che diventerà il primo vero volto nuovo della rosa. In difesa da tempo il club azzurrostellato ha messo nel mirino l’esperto Maurizio Lanzaro. Il centrale destro, classe ’82, è un grande amico di Bocchetti e vuole riscattare un’annata in chiaroscuro che lo ha visto rivestire un ruolo da comprimario in quel di Foggia, complice un fastidioso infortunio.

Lanzaro sarebbe il tassello giusto per dare solidità al pacchetto arretrato e consentirebbe a Grassadonia di riportare sul centrosinistra un mancino naturale come Sirignano. Il rinnovo contrattuale di quest’ultimo non è stato ancora ufficializzato ma è una pura formalità. Così come anche quello di Marruocco che difenderà i pali per la quinta stagione di fila.

Si cerca anche un dodicesimo affidabile con i baby Borsellini e Novelli che si giocheranno il posto in rosa di terzo portiere. Da ricostruire il settore avanzato dove Grassadonia non rinuncerà al tridente. Persi Cunzi e Caccavallo, in prima linea si cercano elementi di qualità. Nelle scorse settimane era stato fatto un tentativo con il brasiliano Gustavo ma il sudamericano è dato vicino al Catanzaro. Piace anche Negro che non rientra nei piani del Benevento. (fonte il Mattino, edizione Salerno).


No comments: