20.8.16

Ferrigno: "Siamo un cantiere aperto. Dopo il 30 accelerata sul mercato". Il probabile undici di Coppa.

Prosegue a ritmo serrato il duplice lavoro della Paganese con Grassadonia ed il suo staff a lavorare sul campo facendo la spola tra Siano e Pagani e col direttore sportivo Ferrignoimpegnato a dragare il mercato per completare la rosa, che ad oggi è ancora un cantiere aperto. "Inutile nasconderci - afferma il neo ds al sito ufficiale - le difficoltà ci sono per i fatti che tutti sappiamo. Nonostante ciò abbiamo ingaggiato dei calciatori importanti insieme alle conferme degli over della passata stagione. Il mercato subirà un'accelerata dopo la sentenza del Tar del prossimo 30 agosto. Ad oggi sono passati solo dieci giorni di ritiro con tati giovani e tanti altri in prova. E' logico che questa non sarà la squadra che si presenterà ai nastri di partenza della Lega Pro, siamo un cantiere aperto e lavoreremo per presentarci all'esordio con la squadra al completo".

Intanto, però, dopo l'esordio stagionale di mercoledì con la Vibonese, domani con fischio d'inizio alle 16.30 al "Marcello Torre", dopo l'inversione di campo, la Paganese affronterà laReggina per la seconda giornata della manifestazione tricolore. "Domani giocheremo in coppa, daremo spazio ancora ai tanti giovani che fino a poco tempo fa erano in Berretti".

Rispetto all'ultima apparazione, Grassadonia potrà contare anche sugli ultimi arrivatiSilvestri e Parlati oltre che dell'estremo difensore Chiriac, che però dovrebbe accomodarsi in panchina. Nulla da fare per l'attaccante Zerbo ancora in attesa del transfer internazionale e diDeli che sconterà la seconda giornata di squalifica per violazione del regolamento agenti. Il tecnico azzurrostellato dovrebbe optare così per la conferma di nove/undicesimi: proprioSilvestri dovrebbe prendere il posto di Carotenuto in difesa mentre il centrocampista Parlatiquello di Trotta con Della Corte che ritornerebbe così nel ruolo di esterno basso in cui tanto bene ha fatto la scorsa stagione.

Da www.paganesemania.it

No comments: