21.9.16

Trapani, parola di presidente: "La Paganese può solo crescere. Grassadonia di un'altra categoria".


E’ stato l’artefice del miracolo Paganese. L’unico che ha sempre creduto nel ritorno del calcio in città. Ovviamente stiamo parlando del patron della società azzurrostellata Raffaele Trapani, da quasi tre lustri al capezzale della Paganese. “Dopo tanta esperienza maturata all’interno della Lega Pro, ero convinto che la Paganese potesse avere ragione in virtù del fatto che avevamo adempiuto a tutte le richieste fatte e sarebbe stata un’ingiustizia pazzesca uscire fuori dal calcio professionistico per problemi meramente burocratici nell’anno del novantesimo compleanno della società. Mi dispiace aver dovuto far ricorso al Tar del Lazio per far valere le nostre motivazioni e questo ci è costato non partecipare alla Coppa Italia Tim, ma soprattutto non aver potuto allestire una squadra importante nei termini e nei tempi giusti. Ora – continua il patron azzurrostellato sulle colonne de La Città – ci siamo messi tutto alle spalle e vogliamo solo pensare al futuro con questa squadra che deve crescere sotto l’aspetto fisico e ricreare le condizioni per riportare la gente allo stadio”. Alzare l’asticella l’obiettivo principale, migliorare la nona posizione ma prima bisogna centrare la permanenza nel campionato di competenza.“Abbiamo fatto dei sacrifici enormi prendendo dei calciatori importanti e soprattutto mantenendo la guida tecnica. Grassadonia – continua Trapani – posso affermarlo a gran voce è un allenatore che poco o nulla a che fare con questa categoria. E’ un tecnico di un’altra dimensione e sono stato contento che sia rimasto ed aver sposato il nostro progetto. Purtroppo i ritardi di preparazione e l’arrivo di giocatori fuori condizione ci ha un poco penalizzato. Ma sono convinto che già dalla prossima gara vedrete una Paganese migliore sotto l’aspetto fisico. La vittoria di Catanzaro ci ha dato fiducia e soprattutto morale per quanto concerne la bontà del nostro mercato. Ora, mi auguro che il pubblico, così come avvenuto contro la Casertana, ci dia una mano e sia sempre più numeroso al fianco dei ragazzi”. Domenica, arriva il Monopolidell’ex capitano, Pasquale Esposito“Si – conclude Trapani – squadra tosta da trasferta ma noi vogliamo i tre punti. Esposito? Uomo e professionista esemplare, lo saluterò con affetto. E’ stato con noi negli anni del doppio salto dalla D alla C1 e per questo resta nella storia del club per quello che ha dato e per un comportamento irreprensibile sotto tutti gli aspetti”

Carmine Torino - © Paganesemania

No comments: