14.10.16

Big match Juve Stabia-Fondi, in coda spicca Melfi-Catania.

Il big match della nona giornata del girone C di Lega Pro è di scena al "Menti" dove la Juve Stabia, frenata dallo stop di Reggio Calabria, cerca il riscatto contro la capolista Foggia per rintuzzare lo svantaggio dalla vetta. Assenze pesanti soprattutto nello schieramento dauno dove mancheranno per squalifica il centrocampista Vacca ed il portiere Guarna, oltre a Sarnoancora alle prese con i problemi di pubalgia. Tra i pali esordio per il carneade Sanchez.
Il Lecce guarda con interesse alla sfida nella città delle acque per cercare di operare l’allungo in classifica. I salentini ospitano la Virtus Francavilla rinfrancata dal pareggio con laPaganese e dal poker di reti rifilato alla Casertana domenica scorsa. Tra le fila giallorosse fuori causa i lungodegenti Freddi Pacilli ai quali si è aggiunto l’esterno d’attacco Doumbiaper un problema ad un occhio. Torna arruolabile la punta bulgara Vutov.
Impegno casalingo per il Matera di Auteri. I biancazzurri troveranno di fronte un Catanzaroalla ricerca della continuità dopo la vittoria netta contro il Taranto. In dubbio tra le fila lucane la presenza del centrale Mattera. Il Monopoli vive uno stato di grazia ed attende al "Veneziani" il Messina che recupera Milinkovic Rea ma perde Ionut. In caso di sconfitta dei peloritani appare quasi certo l’esonero di Marra. In tribuna annunciata la presenza del presidente dellaLega ProGabriele Gravina. Pesante la defezione tra le fila del Gabbiano del lateraleBacchetti che ne avrà per circa un mese.
Situazione societaria indecifrabile a Caserta che rischia di minare seriamente il prosieguo di stagione. A colpi di comunicati stampa il vecchio blocco dirigenziale, con a capo Corvino ed i fedelissimi Loffredo Pascarella, ha intrapreso una guerra fredda con il gruppo guidato daLuca Tilia in un susseguirsi di clamorosi ribaltoni all’ordine del giorno. In questo contesto il tecnico Tedesco deve pensare al match con la Reggina che arriva al "Pinto" forte di una ritrovata solidità difensiva. Si preannuncia equilibrata la sfida dell’"Esseneto" tra l’Akragas e laFidelis Andria. I padroni di casa sono galvanizzati dopo aver imposto il pareggio a domicilio alla capolista Foggia e trovano sulla propria strada i pugliesi usciti ridimensionati dal derby di domenica scorsa contro il Monopoli. Assente lo squalificato Onescu per la Fidelis, oltre all’infortunato Mancino.
Inizia dalla gara interna con l’Unicusano Fondi il nuovo corso del Taranto affidato alla guida dell’ex bandiera ionica Fabio Prosperi subentrato all’esonerato Papagni. Il neo tecnico rossoblù recupera Albanese Russo ma non rischierà Altobello Stendardo, entrambi ristabilitisi dai rispettivi infortuni ma non al top della condizione. Scontri salvezza delicati traVibonese Siracusa e tra Melfi Catania. Novità dell’ultim’ora in casa gialloverde con la rescissione di Di Vicino mentre in settimana è arrivato l’ex granata Lanzaro a rinforzare la difesa. Il Catania invece potrà contare anche sull’apporto dell’ultimo arrivato Mazzarani.

Francesco Pepe - © Paganesemania

No comments: