5.10.16

Top&Flop di Paganese-Francavilla.

Un punto a testa per Virtus Francavilla e Paganese nel recupero della prima giornata del girone C di Lega Pro. Le due squadre danno vita a una partita molto equilibrata, giocata su buoni ritmi sin dall'inizio. I campani passano in vantaggio nella ripresa, con un gol di Zerbo a venti minuti dal termine. I biancoazzurri reagiscono, anche se non riescono a creare praticamente nulla fino al gol di Albertini, giunto all'84' per fissare il risultato sull'1-1 definitivo. I pugliesi giocano gli ultimi 5' in superiorità numerica per l'espulsione di Pestrin, ma non riescono a capitalizzare il vantaggio numerico.

Finisce 1-1 una partita che permette ad entrambe le squadre di uscire da un momento difficile: la Paganese nelle due partite giocate al Torre prima di oggi aveva sempre perso (sebbene la classifica sia positiva, con 7 punti); la Virtus era reduce da 4 vittorie consecutive e con questo punto muove la classifica e ritrova morale. Ecco i top & flop del match:

TOP

Zerbo (Paganese)
Entra e dà una svolta al match: ci mette 9 minuti a realizzare la rete, dopo esser stato anche ammonito e aver rischiato il doppio giallo per una simulazione perdonata dall'arbitro. Ha un passo diverso dagli avversari e la scelta di inserirlo a gara in corsa premia Grassadonia. CAMBIA IL MATCH

Alessandro (Virtus Francavilla) Quando punta l'uomo riesce spesso a creare la superiorità numerica. Parte col freno a mano tirato, ma quando la Virtus passa in svantaggio prende la squadra sulle spalle e crea costantemente la superiorità numerica. Parte da lui il cross del gol del pareggio. Merita una menzione anche Albertini, bravo a trovare la deviazione vincente dopo essere entrato da poco in partita. TRASCINATORE

FLOP

Pestrin (Paganese)
Nei primi 20 minuti commette 3 falli, e al terzo prende un giallo che ne condizionerà il match. Alterna buoni interventi a qualche entrata in ritardo o a vuoto, poi si fa espellere nel momento più difficile per la Paganese. FALLOSO

Portiere/Attacco (Virtus Francavilla) Costa gioca una partita decisa da due interventi: su Deli compie un autentico miracolo quando la partità è sullo 0-0, poi ha qualche responsabilità sul gol subito. Ha ancora tanto tempo davanti per rimediare e ha dimostrato che le qualità ci sono. L'attacco stecca ancora: De Angelis ci mette la solita grinta da leader, ma non basta; Abate è fuori condizione. Nzola entra bene in partita ma non crea nulla nemmeno lui. La Virtus nelle ultime 6 partite ha segnato su azione una sola volta.

da www.tuttolegapro.com

No comments: