26.11.16

Con l'Akragas in cerca di vittoria e rilancio.

La sfida con l’Akragas potrebbe rappresentare il rilancio per la Paganese dopo la brutta sconfitta di Fondi. Per gli azzurrostellati vincere significherebbe subito cancellare una prova negativa e guardare al futuro con maggiore tranquillità. Grassadonia ha catechizzato i suoi esortandoli a dare prova di maturità davanti al pubblico amico e, rispondendo nel migliore dei modi alle critiche piovute per la sconfitta. Contro i siciliani urge vincere, un imperativo categorico chiesto anche dal ds Ferrigno che in settimana ha chiesto maggiore impegno e soprattutto di evitare batoste come quella subita a Fondi. Di Napoli, Palmiero e Longo, gli ex vorranno fare bella figura al cospetto degli ex tifosi, in special modo il condottiero della formazione sicula, Lello Di Napoli che all’inizio del 2000 condusse la squadra alla salvezza dopo l’abbandono di Sasà Amato. Mancheranno Di Cuonzo, infortunato e che resterà fuori per qualche mese e poi Camilleri, appiedato per un turno dal giudice sportivo. In rampa di lancio per la sostituzione del centrale ex Brescia c’è Silvestri mentre per la sostituzione di Di Cuonzo uno tra Picone e Longo con il primo leggermente favorito. Anche nel tridente dubbi per il tecnico azzurrostellato. A Reginaldo e Cicerelli potrebbe aggiungersi Herrera che ha smaltito l’attacco febbrile ma Celiento lo insidia.

da www.resportweb.it

No comments: