27.11.16

Paganese-Akragas 2-0: il pagellone di Paganesemania.

Chiriac e Tagliavacche non tradiscono, Herrera rinasce, Pestrin è ovunque

CHIRIAC 6,5 - Graziato da Longo e salvato dal palo sulla botta di Gomez, per il resto non corre altri rischi in una gara in cui si mette in evidenza con sicurezza. Meriterebbe qualche chance in più per il futuro.

PICONE 6 - Copre con diligenza la zona di competenza, anche se si lascia sfuggire Gomez nella prima frazione. È l’unico errore di una gara giocata su buon livello.

ALCIBIADE 6,5 - E' un perno insostituibile del pacchetto difensivo. Svetta sulle palle alte e lascia le briciole agli attaccanti ospiti. Tenta anche di partire palla al piede e lo fa con discreti risultati.

SILVESTRI 6,5 - Ritrova una maglia da titolare e si guadagna la pagnotta con pieno merito. Nella ripresa salva la Paganese da una quasi sicura capitolazione sul tiro a botta sicura di Cochis.

DELLA CORTE 6 - Gara sufficiente in cui è prezioso il suo apporto in difesa. La corsa non gli manca, anche se gli fa perdere lucidità in alcune ripartenze che potevano essere sfruttate meglio.

TAGLIAVACCHE 6,5 - Filtro e dinamismo al servizio della squadra. Schierato a sorpresa, ancora una volta mostra piglio deciso e buona padronanza del ruolo in una sfida delicata sotto vari aspetti.

PESTRIN 7 - Altra prestazione da incorniciare per il metronomo romano. Tocca una quantità industriale di palloni e sradicargli la sfera è impossibile. Beneficia del contributo di Tagliavacche e palesa una condizione fisica invidiabile a dispetto della carta d’identità.

DELI 6 - Ancora non si esprime sui suoi abituali standard di rendimemto ma mette ugualmente l’anima in ogni giocata. Cerca di fare il guastatore tra le linee provando il dialogo con i compagni, anche se le maglie strette della difesa siciliana non lasciano grossi spazi di manovra.

HERRERA 6,5 - Trova la prima rete in campionato ed apre la strada alla vittoria. È in continua crescita con giocate di classe e senso della posizione. Bravo anche in fase di non possesso quando arretra il proprio raggio d’azione.

REGINALDO 7 - Un lottatore in area di rigore e non solo. Partecipa alla manovra corale con grande sacrificio e rappresenta un pericolo costante per la difesa siciliana. Realizza poi la rete del raddoppio a suggellare un gara da protagonista.

CICERELLI 6 - Non è imprendibile come in altre occasioni ma quando ha spazio può sempre far male. A volte è eccessivamente egoista come nella ripresa quando tenta la conclusione invece di appoggiare al meglio piazzato Iunco.

IUNCO 6,5 - Senza palla è una mina vagante. Se ne accorge anche la difesa ospite che fatica a prendergli le misure. Serve a Reginaldo l’assist del raddoppio nella speranza che raggiunga il top della condizione.

MAURI e PARLATI sv

Francesco Pepe
© Paganesemania - Riproduzione riservata

No comments: