1.12.16

Vibonese, mister Costantino afferma: "Siamo in crescita. Contro la Paganese vogliamo i tre punti".

La Vibonese, reduce dalla sconfitta di Catania per 1-0, si prepara ad affrontare il match di sabato 3 dicembre contro la Paganese. Nella conferenza stampa, mister Costantino ritorna sull’ultima partita contro il Catania analizzando, con rammarico, la buona prova offerta dai suoi ragazzi che non è bastata per evitare la sconfitta. "Siamo dispiaciuti per non aver preso alcun punto. Allo stesso tempo sono contento non solo della prova offerta, ma anche perché con il passare delle giornate stiamo acquisendo la consapevolezza di essere una squadra. Siamo cresciuti e ce la stiamo giocando alla pari con tutti". 

Poi l’allenatore, tecnico della Vigor Lamezia che contro la Paganese di Grassadoniaperse la semifinale playoff nella stagione 2011/2012, passa sulla prossima partita: "La Paganese è stata costruita in ritardo, ma è stata fatta bene. Basta leggere i nomi dei calciatori che ha in organico per capire che tipo di avversario andremo ad affrontare. Noi ovviamente vogliamo vincere e prepareremo la partita con il solito scrupolo, cercando di conquistare i tre punti. Sarà un’altra partita durissima, da affrontare con le dovute cautele. Verificheremo la condizione degli acciaccati, ma schiereremo la migliore formazione possibile per far nostro l’incontro". Vibonese che varia tra il 4-5-1 e il 4-3-1-2 a seconda della posizione di Favasuli che, contro la Paganese, dovrebbe agire alle spalle degli attaccanti che dovrebbero essere Cogliati e Saraniti. Trio di centrocampo formato da Legras, Giuffrida e Yabrè. In difesa rientra dalla squalifica l'ex della gara, il difensore scafatese Pietro Sicignano (nella foto di SAM). Con il passare delle giornate, la Vibonese, compagine neopromossa, è cresciuta tanto: gli azzurrostellati non devono abbassare la guardia per evitare di ripetere la brutta figura di Fondi e, possibilmente, dare continuità al successo di domenica scorsa contro l'Akragas.

Alfonso Esposito - © Paganesemania

No comments: