15.2.17

La Paganese con la testa al Messina.

È una Paganese molto determinata quella che si sta preparando alla sfida di sabato col Messina al Torre (inizio anticipato alle 14,30 anziché alle 16,30). Pestrin e compagni sanno benissimo che in caso di vittoria, metterebbero una seria ipoteca sull’obiettivo principale di inizio stagione, cioè la salvezza. Ma Grassadonia, tecnico serio e preparato, uno che non va mai oltre le righe, sa che la squadra, nonostante il ricambio generazionale di gennaio, può dare grosse soddisfazioni. Allora sotto con il lavoro con umiltà e sacrificio per il raggiungimento di quella famosa asticella di cui, il patron Trapani, spera da un bel po’. Il tecnico ha recuperato pedine importanti, mancate nella vittoriosa trasferta di Monopoli. Contro il Messina dell’ex bomber Cristiano Lucarelli, Grassadonia ha solo l’imbarazzo della scelta sugli uomini da mandare in campo. Si è rivisto con i compagni anche Eric Herrera: il panamense, dopo lo stop con i pugliesi, è apparso in discreta forma e quasi certamente sarà a disposizione nella sfida di sabato coni siciliani. Al momento l’unico in infermeria è Marruocco che è sulla strada del recupero. Sfida importante per gli azzurrostellati che di fronte si ritroveranno un Messina con grandi problemi societari e con una difesa da reinventare. Lucarelli non potrà contare sulla coppia centrale Bruno – Palumbo, entrambi appiedati per un turno dal giudice sportivo. Assenze che peseranno moltissimo nell’economia del gioco giallorosso vista la grande esperienza maturata sul campo prima con Marra e poi con lo stesso Lucarelli. 3-5-2 o 4-3-3, Grassadonia ha solo l’imbarazzo della scelta su come schierare la sua formazione. Con il rientro degli squalificati, potrebbe varare una formazione a trazione anteriore schierando un 4-3-3 molto speculare che gli permetta di avere grande abbondanza dalle trequarti in su. In difesa, ad essere sacrificato potrebbe essere Picone con Alcibiade e Carillo centrali e De Santis e Della Corte sulle corsie esterne. A centrocampo al fianco di Pestrin potrebbe trovare conferma l’ottimo Tascone e Mauri a supporto del trio Cicerelli, Bollino, Reginaldo.

da www.resportweb.it

No comments: