27.2.17

Melfi-Paganese 0-4: il pagellone di PaganeseMania.

Liverani una sicurezza così come tutto il reparto, Firenze fantastico

LIVERANI 7 - Da sicurezza all'intero reparto difensivo, neutralizzando tutti i tentativi avversari, ed è protagonista anche di tante uscite aeree. All'inizio del secondo tempo si supera su una conclusione a giro di Bruno. Stoico nel continuare la gara con uno zigomo in meno, costretto anche dalle sostituzioni ormai portate a termine dal tecnico.

ALCIBIADE 7 - Perfetto da terzino destro, anche se quest'oggi ha poco a cui badare. Poi nel secondo tempo viene spostato al centro della difesa a 3 e spazza via tutto quello che c'è da allontanare dalla propria area.

DE SANTIS 7 - Terribilmente concreto e puntuale nelle chiusure difensive. Protagonista di una sola sbavatura quando lascia un pallone che Liverani non blocca e da cui poteva nascere una situazione imbarazzante.

CARILLO 7 - Come il collega di reparto è concreto ed efficace. Tiene alla grande una difesa altissima su tutti i rinvii del portiere del Melfi.

DELLA CORTE 6,5 - Ingaggia un bel duello con Mangiacasale fino al forfait di quest'ultimo. Da lì in poi ordinaria amministrazione.

TASCONE 6,5 - Sbuca alle spalle di tutti e porta in vantaggio quasi subito gli azzurrostellati. Determinazione e grinta al servizio della squadra, non tira mai indietro la gamba ed è sempre felice negli inserimenti.

PESTRIN 6,5 - Amministra con esperienza e ordine il reparto difensivo e la linea mediana. Efficace e concreto in tante situazioni dove c'è da posare il fioretto e usare la spada.

MAURI 6 - Sembra un pesce fuor d'acqua in quello che era diventato un pantano che non gli permette di esprimere il suo talento.

BOLLINO 6,5 - Un pò evanescente la sua partita, fino a quando riesce a guadagnarsi il rigore del 3-0. Spreca qualche occasione in contropiede dove è tardivo il suo ultimo passaggio. Chiude il 4-0 sfruttando un regalo di De Giosa.

FIRENZE 7,5 - Gioca una partita fantastica in un ruolo che a detta di tutti non ha mai ricoperto. Fa benissimo il collante tra centrocampo e attacco, segna un gol di testa anticipando Gragnaniello e poi è lestissimo sul tap-in dopo il rigore sbagliato da Cicerelli. Quattro partite e quattro gol per un giocatore che al suo arrivo aveva lasciato qualche dubbio tra i tifosi.

CICERELLI 7 - Protagonista di tre gol sui quattro realizzati, batte il calcio d'angolo da cui scaturisce il gol del vantaggio di Tascone, mette al centro il pallone su cui Firenze insacca il 2-0. Si fa parare il rigore da Gragnaniello. Poi la solita gara di sacrificio e abnegazione. Fondamentale.

LONGO 6 - Entra bene in partita posizionandosi sull'out di destra e contiene bene gli attacchi avversari.

CARUSO 6,5 - Vorrebbe spaccare il mondo e infatti lo si nota dalla cattiveria con cui combatte sugli ultimi palloni del match. Viola gli nega il gol del 5-0 spedendo sulla traversa una grande conclusione.

CARROTTA sv

GRASSADONIA 7.5 - Alla vigilia aveva chiesto alla squadra una prova di maturità e di usare la spada, e non il fioretto, se ne fosse stato necessario. La squadra recepisce l'input del tecnico battagliando fin dal fischio iniziale su un terreno di gioco appesantito dall'abbondante pioggia senza accantonare neppure le solite geometrie di gioco. Ottimo l'approccio al match così come la gestione a dimostrazione che la strada imboccata è quella giusta!

Alfonso Esposito - © Paganesemania

No comments: