18.2.17

Paganese-Messina 2-0: il Pagellone di PaganeseMania

Alcibiade e Firenze da urlo, Mauri inventa, difesa granitica, Reginaldo ingenuo

LIVERANI 6.5 - Dà sicurezza a tutta la retroguardia e risponde presente nelle prime sortite offensive degli avversari in particolare nel primo tempo. Una garanzia.

ALCIBIADE 7 - Alla sua prima partita da terzino destro con la maglia della Paganese sforna una prestazione da urlo. Sovrappone in continuazione le azioni di Bollino e da una di queste trova il gol del vantaggio sfruttando l'assist di Mauri. Poi in occasione del secondo gol mette una palla perfetta al centro dell'area, ciccata prima da Reginaldo ma concretizzata da Firenze. Nel secondo tempo poi contiene tutto sommato bene le incursioni di uno scatenato Milinkovic.

DE SANTIS 6.5 - Prestazione positiva per il classe '97 che non concede un millimetro agli attaccanti del Messina. Ordinato e concreto in tutte le situazioni. 

CARILLO 6.5 - E' lui che guida una difesa rinvigorita dall'ordine e dalla concretezza che questa coppia Carillo-De Santis sta fornendo a Grassadonia. E' lui ad impostare le azioni dalle retrovie e i mezzi tecnici lo permettono.

DELLA CORTE 6 - All'inizio appare un po' impreciso e parecchio in difficoltà nel contenere le sortite offensive di Milinkovic. Poi per fortuna Lucarelli lo sposta dalle parti di Alcibiade e lui soffre decisamente meno Ciccone. Arriva poche volte sul fondo.

FIRENZE 7 - Trova il secondo gol con la maglia azzurrostellata, approfittando di un errore di Reginaldo che cicca il pallone, lui dal limite dell'area infila il pallone lì dove Berardi non può arrivare. Aveva cominciato non benissimo lanciando con dei disimpegni errati le volate del Messina nei primi 15 minuti. Poi acquista fiducia e conduce una partita egregia.

PESTRIN 6 - All'inizio è molto impreciso e soffre il poco spirito di sacrificio di Firenze e Mauri. Poi gli garantiscono più copertura e più attenzione sulle seconde palle e anche lui ne giova. Nel secondo tempo amministra senza problemi il vantaggio. 

MAURI 6.5 - E' un giocatore con qualità da vendere. Firma l'assist dell'1-0 e tante altre giocate in mezzo al campo. Deve trovare la perfetta condizione per restare 90' sul terreno di gioco perchè le sue doti tecniche sono fondamentali per questa squadra.

BOLLINO 6.5 - L'esterno destro vince la sfida con l'amico Sanseverino, disputando un'ottima partita condita da tante occasioni in cui lo vedono protagonista. Punta in continuazione De Vito che non ci capisce molto. Cerca più volte l'esecuzione di uno schema che vede protagonisti lui, Reginaldo e Firenze. Dà un grosso contributo anche in fase difensiva. 

REGINALDO 4 - Ha cercato con insistenza il gol, invece ha trovato solo un evitabilissimo ed assurdo cartellino rosso. Tutto quello che di buono stava facendo viene rovinato da un'ingenuità, la seconda in questo campionato, che gli costerà più di una giornata di squalifica. Una perdita a cui la Paganese dovrà dimostrare di poter sopperire.

CICERELLI 6 - Prestazione sufficiente per l'attaccante pugliese che però oggi viene poco coinvolto nelle azioni offensive. Puntuale nei ripiegamenti difensivi e lotta sempre come un leone.

PARLATI 6 - Minutaggio importante per il centrocampista dell'Ascoli che sembra essere rientrato nei radar dell'allenatore. Combatte con la solita tenacia su tutti i palloni e sfiora il gol in due occasioni. 

HERRERA e LONGO sv

GRASSADONIA 6,5 - La squadra inizia in maniera contratta, anche se dimostra grande compattezza e capacità di saper soffrire. Mossa azzeccatissima quella di schierare Alcibiade da terzino, anche per non perdere De Santis. Nonostante i tre punti non sorride: Reginaldo lo fa arrabbiare tantissimo. 

Alfonso Esposito - www.paganesemania.it

No comments: