14.3.17

Continua la marcia inarrestabile della Paganese.


Dopo Monopoli e Melfi, gli azzurrostellati hanno inanellato la terza vittoria di fila lontano dalle mura amiche ed intravedono il primo traguardo stagionale. Tredici punti nelle ultime cinque partite sono il segnale inequivocabile di una squadra che ormai rappresenta la vera sorpresa di questo girone di ritorno. Con la permanenza in Lega Pro ad un tiro di schioppo sognare non costa nulla. Pestrin e compagni credono nell’aggancio alla zona playoff e non sono disposti a fermarsi sul più bello. Un concetto espresso dallo stesso capitano liguorino alla tifoseria festante che ha atteso il bus della squadra domenica sera di rientro da Castellammare nel piazzale antistante lo stadio Torre. Di fronte ai cori degli ultras che hanno accolto il torpedone con bandiere e fumogeni, è stato proprio Pestrin a ringraziare la tifoseria ed a rassicurare i presenti sulla ferma volontà della squadra di credere nel raggiungimento di un posto al sole nei playoff. Un entusiasmo crescente emerso anche ieri sera nel corso della presentazione del volume Storia e Storie della Paganese, novanta anni di emozioni curato dai giornalisti Peppe Nocera, Nino Ruggiero e Barbara Ruggiero e dato alle stampe in occasione del novantesimo anniversario della fondazione del sodalizio liguorino. Tanti gli ex calciatori della Paganese che hanno preso parte alla kermesse tenutasi presso l’Auditorium di piazza Sant’Alfonso. Tra gli altri Simonelli, attuale trainer della Nocerina, Montefusco, Grassi, Oteri, Facciorusso, De Sanzo, Romano e Perrelli. In sala anche i calciatori guidati da Grassadonia, dal team manager Raiola e dal direttore tecnico Bocchetti. Emozionato il presidente Trapani: «Speriamo di raggiungere sempre risultati migliori ha dichiarato il patron magari di poter festeggiare in futuro un traguardo storico come la serie B che rappresenta da sempre il sogno della città e della stessa società».

Da www.resportweb.it

No comments: