29.2.16

La Paganese si ferma ad Agrigento. Decidono Di Piazza e l'arbitro.

Si ferma ad Agrigento la Paganese. Dopo sette risultati utili consecutivi, gli azzurrostellati cadono in Sicilia. Decide una rete di Matteo Di Piazza al 27' del primo tempo, in una gara brutta, condizionata dal forte vento, da un manto erboso indecente e da un gravissimo errore dell'arbitro che nel finale del primo tempo non espelle Salandria.Akragas che nel secondo tempo ha rinunciato a giocare e Paganese che ha fatto meglio ma non è riuscita a scardinare il muro biancazzurro, se non con un tiro di Deli al quarto d'ora deviato in angolo da Maurantonio. Gli azzurrostellati restano comunque a debita distanza dalla zona playout.
E' buono l'approccio alla partita della Paganese, anche se le condizioni del terreno di gioco non permettono alla formazione di Grassadonia di poter giocare come sa fare. L'assenza di Carcione si sente, anche se Palmiero prova a non farlo rimpiangere, mentre le frecce offensive degli azzurrostellati si accendono ad intermittenza. Così nella prima mezz'ora si segnala soltano una punizione dai venti metri di Caccavallo, di poco alta sulla traversa dopo quattro minuti ed il vantaggio dell'Akragas che arriva al 27'. Un lampo, il primo della partita dei biancazzurri, con Di Grazia che serve in area Di Piazza (non contenuto da Bocchetti), il cui diagonale batte Marruocco. La Paganeseprova a reagire subito, anche se non riesce a creare occasioni pericolose dalle parti di Maurantonio, se non al 41'. Azione in rapidità a destra, col suggerimento di Guerri per Caccavallo: l'attaccante entra in area, ma calcia debolmente sul primo palo, con il portiere dell'Akragas che manda in corner con l'ausilio del montante. Un minuto più tardi incredibile topica dell'arbitro. Salandria, già ammonito, commette fallo su Cicerelli, ma il direttore di gara anzichè estrarre il giallo per lui, ammonisce Dyulgerov. Il tutto sotto la panchina della Paganese, che esplode.
La mossa ad inizio ripresa di Grassadonia è l'uscita dal campo di Cicerelli, per l'ingresso di De Vita, al debutto in azzurrostellato. Ma l'ex Trapani non incide e la Paganese crea l'unica vera opportunità della sua partita al 16'. Fa tutto Deli, in uno dei pochi lampi della sua gara. Il centrocampista laziale supera due avversari al limite dell'area e calcia al volo, trovando un super Maurantonio. Poi l'Akragas serra i ranghi, abbassa sensibilmente la propria linea difensiva ed aspetta la Paganese. Che si perde nell'ultimo passaggio e si fa vedere soltanto nel recupero, con un destro a giro di Deli telefonato per Maurantonio.

© Paganesemania

No comments: