17.10.16

Camilleri difende Marruocco: "Doveva essere espulso anche Baclet".

Tanta delusione per Vincenzo Camilleri, roccioso difensore della Paganese che, prendendo spunto dalle parole di Grassadonia, ammette che c'è stata una sola squadra in campo, quella azzurrostellata, per oltre un'ora. "E' stato un suicidio, siamo venuti qui per fare la partita e ci siamo riusciti per 70' minuti, in cui abbiamo meritato di passare in vantaggio. Poi la partita si è messa male dopo la prima espulsione, ancor di più dopo la seconda. Sono episodi che hanno condizionato la gara. Fino a quel momento non ricordo un'azione pericolosa del Cosenza. La nostra mentalità è quella di imporre il nostro gioco dappertutto, la strada giusta è questa, il risultato negativo che portiamo a casa non deve condizionarci perchè a Cosenza in pochi vinceranno".
Proprio riguardo all'espulsione di Marruocco, il centrale siciliano sottolinea come l'arbitro abbia utilizzato - a suo dire - due pesi e due misure nella circostanza. "L'episodio di Marruocco sarebbe da rivedere, perchè ci sono due giocatori che si sono "pizzicati", Baclet ha fatto la sua parte, Vincenzo ha fatto la sua e l'arbitro ha buttato fuori solo il nostro giocatore, avrebbe dovuto espellere entrambi se proprio voleva estrarre il rosso. Non dovete vedere solo la testata, la pedata l'ha data prima Baclet. Dal campo ho avuto questa percezione, sicuramente le nostre due espulsioni hanno condizionato la gara e se l'abbiano fatto due giocatori esperti come Alcibiade e Marruocco è peggio".

© Paganesemania

No comments: