31.1.17

Mercato, un paio di arrivi dietro l'angolo.

Ultimi fuochi di mercato per la Paganese che proverà a mettere a posto tutti i tasselli entro le ore 23 di stasera direttamente dai saloni dallo Starhotels Business Palace di Milano. Nell’elegante albergo meneghino la dirigenza azzurra è presente al gran completo da ieri mattina con il presidente Trapani, il direttore sportivo Ferrigno ed il coordinatore dell’area tecnica Bocchetti. Sul tavolo diverse situazioni da definire soprattutto in entrata. Il tecnico Grassadonia, nel post gara di sabato pomeriggio con l’Andria, ha richiesto espressamente un esterno d’attacco ed un laterale basso di piede sinistro per avere un’alternativa a Della Corte. Sul taccuino il nome di Francesco Bordi (’97), esterno mancino del Milan in prestito alla Robur Siena attualmente. Il calciatore è in lista di sbarco dal club toscano, con cui ha collezionato dodici presenze in campionato, e potrebbe vestirsi d’azzurrostellato grazie anche ai buoni rapporti con l’entourage rossonero che ha già dirottato alla corte di Grassadonia l’altro difensore milanista De Santis. Non si tralasciano anche altre piste mentre in attacco ieri sera si è aperto a sorpresa una trattativa con il Taranto per l’esterno palermitano Mauro Bollino (94′). Il calciatore, punto di forza degli ionici, è stato indicato dalla società di via Filettine come gradita pedina di scambio per cedere Maiorano al sodalizio pugliese che ha già l’accordo con il biondo mediano di Eboli che alla Paganese non ha mai convinto del tutto. Se Ferrigno e Bocchetti puntano a cedere Maiorano, per ingaggiare poi un altro mediano già bloccato ma tenuto in gran segreto, l’approdo di Bollino alla Paganese non sembra però agevole. Il calciatore siciliano è stato promesso al Messina dalla dirigenza rossoblu e lo stesso Ferrigno cerca altre possibili soluzioni di scorta. Ha lasciato invece il gruppo il portiere rumeno Andrei Chiriac che è rientrato al Modena per fine prestito e chiuderà la stagione in serie D con il Castelvetro.

da resportweb.it

No comments: