13.3.17

La Paganese vista da...Nocera! - 90 anni di emozioni, 90 anni di passione.

Da troppo tempo l'aspettavamo, 37 anni, e non poteva esserci momento più opportuno per regalarcela questa vittoria a Castellammare. La Paganese di Grassadonia continua a stupire e a stupirci, a sfatare tabù, a renderci orgogliosi. Sono stati novanta minuti di passione vissuti sul divano di casa Ruggiero, con Nino e Barbara, per definire gli ultimi dettagli della serata che ci attende, per la presentazione del libro: "Storia e Storie della Paganese. Novanata anni di emozioni ". La Paganese ci fa il regalo più bello per questa serata da condividere con tutto il popolo azzurrostellato, con inizio alle ore 18 all'Auditorium, per festeggiare questi primi 90 anni di emozioni ma che come vedete continuano. Altro materiale dunque s'aggiunge, per cominciare a scrivere quello del centenario ma per questo nuovo progetto c'è tempo. Godiamoci questo momento. E' la serata dell'orgogliopaganese da divulgare come un virus, che deve penetrare nelle vene di ogni tifosio che ama la stella, quella che è tornata a splendere nella Città delle Terme dopo quasi quarat'anni. Era dai tempi della Paganese di misterMontefusco, '79-'80 in C2 che poi approdò in C1, che non si espugnava il "Menti" grazie ad una rete di Oddo. Era la Paganese di Fracas, Facciorusso, Oteri, Vulpiani e Fiorucci che saranno tutti presenti stasera per rendere omaggio a questa nuova pubblicazione e riabbracciare i loro tifosi che mai li hanno dimenticati. A volte il destino è crudele, soprattutto nel calcio, questa volta è stato benevolo e ci ha voluto regalare un antipasto con i fiocchi, da"Bollino" blu. La sua zampata è entrata già nella storia, con la terza vittoria a Castellammare, dopo la prima targata 69-70, firmata Granozi, sempre per 0-1. Una vittoria che ci porta a ridosso di Casertana e Catania, entrambe segnano il passo con un pari per i falchetti e la sconfitta degli etnei, con quest'ultimi che saranno ospiti alTorre domenica e visto il mio onomastico mi attendo un altro regalo, quello del sorpasso. Riaggiorniamo i numeri con la quarta vittoria, di cui tre in trasferta nelle ultime cinque partite, ed un pareggio. Vendichiamo la sconfitta del girone d'andata e ora sotto con il Catania altra gara da rendere pan per focaccia dopo il beffardo ko del Massimino. Sempre più bunker la nuova difesa che mantiene il botto, soprattutto nei primi venti minuti d'assedio delle vespe, contro il super attacco dei gialloblù anche se Liverani compie solo una vera e prorpia parata. Un gol subito e dieci fatti nelle ultime cinque gare con De Santis e Carillo, oltre onnipresente capitan Pestrin, che mettono il bavaglio a Cutolo e compagni. Ora godiamoci questo momento, senza assilli e pressioni, con la spensieratezza di questa bella gioventù che ci ha regalato 90 minuti di passioni mentre stasera vi raccontermo Novanta anni di emozioni!

Peppe Nocera - © Paganesemania

No comments: