12.3.17

Rientro in grande stile per la Paganese, accoglienza super dei tifosi.


Un derby, si sa, è sempre un derby. E vincerlo fa sempre piacere. Alla fine al quarto tentativo stagionale, alla Paganese è riuscito il colpo da tre punti, proprio nella domenica più bella, contro la Juve Stabia. Un successo che rilancia le ambizioni degli azzurrostellati, ma soprattutto permette alla squadra di Grassadonia un allungo in classifica sulle formazioni in lotta per la salvezza.
Ieri, nel corso della rifinitura, il gruppo di Grassadonia aveva ricevuto la carica da parte dei tifosi azzurrostellati, che in virtù del divieto di trasferta non hanno potuto seguire la squadra alRomeo Menti. Al triplice fischio, però, è stata festa grande a Pagani e tanti tifosi hanno raggiunto lo stadio Marcello Torre per accogliere la squadra al rientro da Castellammare. Un rientro non previsto, anche perchè, secondo i piani iniziali, la comitiva azzurrostellata avrebbe dovuto raggiungere la sede del ritiro pre-partita, per poi rompere le righe in vista del giorno di riposo previsto per domani. Invece il piccolo fuori programma, con l'arrivo in pullman a Pagani, ha reso felici i circa duecento sostenitori azzurrostellati presenti nel piazzale dedicato ad Angelo Mammì. Cori all'indirizzo della squadra e festeggiamenti per il derby vinto, con il capitano Manolo Pestrin che, in rappresentanza della squadra, ha salutato e ringraziato i tifosi. Poi la comitiva azzurra ha ripreso la strada verso il rientro in hotel. Domani giornata di riposo per i calciatori e lo staff (che saranno presenti alla presentazione del libro per i 90 anni della Paganese), da martedì riprenderà la preparazione in vista del match di domenica (ore 16.30) contro il Catania. Una partita con finestra su playoff, con gli etnei che hanno soltanto due lunghezze di vantaggio sulla Paganese.

© Paganesemania - Riproduzione riservata

No comments: